This content is not available in your region

Cambiamento climatico: l'eruzione dei vulcani inquina molto meno dell'uomo

euronews_icons_loading
Cambiamento climatico: l'eruzione dei vulcani inquina molto meno dell'uomo
Di Jeremy Wilks  & Edizione italiana: Cristiano Tassinari - Doppiaggio: Lara Vecchio

Il sesto dicembre più caldo di sempre

Secondo i dati forniti dal "Copernicus Climate Change Service", su scala globale, dicembre 2021 è stato di 0,3 gradi Celsius sopra la media del periodo 1991-2020, diventando così il sesto dicembre più caldo mai registrato.

Grafica Euronews
Dicembre 2012: il sesto dicembre più caldo di sempre.Grafica Euronews

Che caldo in Galles, che freddo in Svezia!

In Europa c'è stato un contrasto sorprendente nelle temperature.
Ad esempio, l'Europa occidentale e meridionale, nel mese scorso, sono state molto più calde della media.
Tanto che nel villaggio di Bala, nel nord del Galles, a Capodanno si è raggiunto il record di 16,5 gradi!
Un caldo così, a fine dicembre, in Galles, non si ricorda a memoria d'uomo...

Euronews
Lo dice anche Jeremy Wilks: mai stato così caldo in Galles a Capodanno!Euronews

Ma in Scandinavia, nel Baltico e nella Russia settentrionale, viceversa, ha fatto più freddo del solito. Anche se si tratta di luoghi tradizionali freddi, in inverno.
La Svezia, ad esempio, ha avuto il suo primo dicembre più freddo della media dal 2012 ad oggi.

Con il 2021 ormai alle spalle, possiamo considerare l'anno scorso perfettamente in linea con la tendenza generale al riscaldamento, dal 1970 ad oggi.
Il 2021 è stato uno dei sette anni più caldi, ma è stato più "fresco" degli ultimi anni.

Grafica Euronews.
Anomalia climatiche in dicembre 2021.Grafica Euronews.

Effetti delle "montagne di fuoco"

Ora ci occupiamo dell'impatto dei vulcani sul nostro clima.

Ci chiediamo: i gas lanciati da queste "montagne di fuoco" hanno un impatto a lungo termine sulla nostra atmosfera? Così, il mese scorso, con l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja di La Palma in corso, siamo partiti per le isole Canarie per saperne di più.

Una strada di campagna, al limite della zona di sicurezza intorno al vulcano, è stato il punto di osservazione perfetto per le vulcanologhe Ana Pardo Cofrades e Catherine Hayer.
Misurano le quantità di anidride solforosa, anidride carbonica e altri gas emessi dall'inizio dell'eruzione, a settembre.

"Abbiamo le bocchette più basse che stanno solo degassando. Quindi, i pennacchi bianchi qui sono principalmente vapore acqueo", spiega Ana Pardo Cofrades, vulcanologa dell'Università di Manchester.
"Il gas proviene dal magma. Quindi, finché c'è magma là sotto, c'è emissione di gas", aggiunge.

Euronews
La vulcanologa e, sullo sfondo, il vulcano.Euronews
"I vulcani esistono da più tempo di noi. E il cambiamento climatico non è iniziato fino alla rivoluzione industriale.
Quindi, non credo che possiamo incolpare i vulcani per questo cambiamento climatico".
Ana Pardo Cofrades
Vulcanologa, Università di Manchester (Regno Unito)

I gas? I veri problemi sono lava, cenere e piogge acide

I gas emessi dal vulcano Cumbre Vieja sono stati un problema minore per gli abitanti di La Palma, rispetto alla lava e alla cenere.
Tremila edifici sono stati distrutti dalle colate di lava e la cenere è finita...ovunque!
**
Quasi tre mesi da incubo per gli abitanti dell'isola.**

"In questo modo si rischiano danni strutturali agli edifici. Possono subire danni anche i sottosistemi elettrici, perché la cenere è spesso carica di elettricità", fa notare Catherine Hayer, altra vulcanologa dell'Università di Manchester.
"Abbiamo anche piogge acide. Così, nell'area locale, abbiamo avuto problemi seri sia con la caduta di cenere che con la pioggia acida, che ha colpito le piantagioni di banane".

Euronews
"Le piogge acide possono causare gravi danni alle coltivazioni".Euronews

L'effetto "cooling" dei vulcani

La pioggia acida è causata dall'anidride solforosa (SO2), un gas altamente reattivo emesso dal vulcano.
L'SO2 può ridurre la qualità dell'aria e nelle grandi eruzioni forma minuscole particelle che possono avere un "effetto cooling" (di raffreddamento), a breve termine, sul clima.

Lo ha dimostrato una ricerca di circa tre anni fa, pubblicata su "Nature Geoscience": un team di ricercatori, diretti da Matthew Toohey, del "Helmholtz Centre for Ocean Research" di Kiel (Germania), ha dimostrato come anche le eruzioni dei vulcani al di fuori delle zone dei Tropici possano influenzare il clima.
Fino ad allora, infatti, diversi studi avevano dimostrato che i fenomeni vulcanici all'interno dei Tropici siano determinanti per il raffreddamento del Pianeta: i gas emessi, infatti, circolano nell'atmosfera globale per anni, ostacolando l'arrivo del calore sulla Terra.

Emissioni di anidride carbonica dei vulcani: quantità trascurabili

Ma che dire dell'anidride carbonica del vulcano? Quanto è significativa l'emissione di gas serra da La Palma?

Sull'isola di Tenerife, la ricercatrice Omaira Garcia ha notato un picco di CO2 durante l'eruzione.
"Sono aumentate in modo molto significativo le concentrazioni di anidride carbonica. Ma bisogna anche sottolineare che è stato molto localizzato e in un periodo di tempo molto breve", spiega la dottoressa Garcia.

Al suo picco, il vulcano emetteva fino a 3000 tonnellate di CO2 al giorno.
Può sembrare molto, ma - in confronto alle emissioni umane - è una quantità minuscola.

Continua Omaira Garcia:
"Paragoniamo questo valore con, per esempio, le emissioni che produce il trasporto aereo, che corrispondono a 330 milioni di tonnellate al giorno: le emissioni di un vulcano piccolo o medio come può essere quello di La Palma corrispondono a una parte centesimale delle emissioni solo del settore aeronautico. Un valore assolutamente trascurabile".

Euronews
"L'emissione di gas dai vulcani? Quantità irrisoria".Euronews

Infatti, la CO2 emessa da tutti i vulcani del mondo messi insieme è meno dell'1% delle emissioni dell'uomo...

Conclude la vulcanologa Ana Pardo Cofrades:
"I vulcani esistono da più tempo di noi. E il cambiamento climatico non è iniziato fino alla rivoluzione industriale. Quindi, non credo che possiamo incolpare i vulcani per questo cambiamento climatico".

Per saperne di più sui vulcani e sul loro effetto sul Pianeta e sul nostro clima potete visitare il nostro sito www.euronews.com/climatenow.

Jeremy Wilks
Il vulcano, visto da vicino.Jeremy Wilks

Link utili

Copernicus Climate Change Service

Università di Manchester

Tutti gli episodi di "Climate Now"

Euronews
Il logo della trasmissione "Climate Now", condotta da Jeremy Wilks sui canali di Euronews.Euronews

Risorse addizionali per questo articolo • EDIZIONE ITALIANA: CRISTIANO TASSINARI