This content is not available in your region

"Lux Audience Awards": il Parlamento europeo premia il cinema d'autore (e di impegno sociale)

euronews_icons_loading
"Lux Audience Awards": il Parlamento europeo premia il cinema d'autore (e di impegno sociale)
Diritti d'autore  www.luxaward.eu
Di Cristiano Tassinari  & Fred Ponsard

Già lo scorso 11 dicembre, agli European Film Awards di Berlino, sono stati annunciati i tre film candidati al Premio del Pubblico "Lux Audience Awards 2022".

Si tratta di un premio cinematografico europeo, creato e lanciato nel settembre 2020 dal Parlamento europeo e dall'European Film Academy, in collaborazione con la Commissione europea e il circuito Europa Cinemas.

I tre film nominati sono "Flee", "Great Freedom" e "Quo Vadis, Aida?".
Saranno sottotitolati in tutte le 24 lingue dell'Unione europea e saranno proiettati da metà marzo a metà maggio in tutti i paesi europei.

Nel frattempo, i tre film nominati saranno accessibili online su www.luxaward.eu
I film potranno essere visti online attraverso molte piattaforme.
La pellicola vincitrice sarà decisa dai voti del pubblico e dei membri del Parlamento europeo.

Un viaggio della speranza che diventa favola

Il primo film selezionato è "Flee" di Jonas Poher Rasmussen, un documentario d'animazione che ha già vinto molti premi.

È la storia di Amin, che racconta il suo viaggio di bambino afgano rifugiato arrivato in Danimarca da solo, cercando di fare pace con il suo passato ma anche con se stesso e i segreti che tiene nascosti.

Screengrab
Un fermo immagine di "Flee".Screengrab

Una tragedia vera

"Quo Vadis, Aida?", della regista bosnica Jasmila Žbanić, ha vinto tre premi (anche come miglior film) ai recenti "European Films Awards" di Berlino.

Aida è una traduttrice per le forze di pace a Srebrenica durante l'estate del 1995.
Una tragedia immane sta arrivare, ma lei cosa può fare per fermarla?

Screengrab
"Quo Vadis, Aida?" è ambientato in Bosnia.Screengrab

Amori impossibili

Il terzo candidato è "Great Freedom", del regista austriaco Sebastian Meise, premio della giuria "Un Certain Regard" à Cannes l'anno scorso.

Il film racconta la storia di Hans, un uomo nella Germania del secondo Dopoguerra, che viene incarcerato a causa della sua omosessualità e inizia una relazione con il suo compagno di cella Viktor, condannato per omicidio.

Screengrab
"La Grande Libertà".Screengrab

Dopo il periodo di "Watch & vote" (fino al 25 maggio), il vincitore del premio "Lux Audience Awards" sarà annunciato in una cerimonia al Parlamento europeo il prossimo 8 giugno.

Screengrab
Ecco come, dove e quando si può votare.Screengrab