EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Giappone, abbassato l'allarme tsunami dopo una serie di scosse telluriche

Un segnale di evacuazione dopo il terremoto
Un segnale di evacuazione dopo il terremoto Diritti d'autore Eugene Hoshiko/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Eugene Hoshiko/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

È stata abbassata l'allerta tsunami. Le autorità continuano a dire ai residenti delle zone costiere di non tornare nelle loro case perché potrebbero ancora arrivare onde mortali

PUBBLICITÀ

L'Istituto geofisico statunitense (Usgs) ha registrato due forti terremoti di magnitudo 7.6 e 6,2 che hanno colpito la costa centro-occidentale del Giappone. La zona dell'epicentro è stata localizzata nella prefettura di Ishikawa, a cinquecento chilometri di distanza da Tokyo.

La scossa è stata avvertita anche nella capitale e in tutta la regione di Kanto e ha fatto scattare l'allerta tsunami nelle prefetture di Niigata, Toyama, Yamagata e Fukui, lungo la costa del mar del Giappone.

Il violento sisma è stato preceduto da una prima scossa di magnitudo 5,5 nella stessa zona. Impossibile ancora fare una stima attendibile dei costi umani ed economici. Per ora fonti ufficiali hanno confermato la morte di almeno sei persone a causa del crollo di alcune  abitazioni nella città di Wajima, nella prefettura di Ishikawa. Oltre 51 mila persone in 5 prefetture hanno ricevuto l'ordine di evacuazione. 

Il governatore della prefettura di Ishikawa, Hiroshi Ase, ha chiesto al governo l'impiego della forze di Autodifesa nelle aree colpite dal sisma. 

I sismologi giapponesi non escludono la possibilità  di una serie di scosse di assestamento su larga scala, incluso un altro sisma di forte magnitudo.

Le onde tsunami nella costa centro-occidentale del Giappone

Le prime onde di tsunami stanno arrivando a riva nella costa centro-occidentale: lo ha reso noto l'agenzia meteorologica del paese (Jma).

Onde alte 1,2 metri hanno già colpito il porto di Wajima, sulla penisola di Noto, all'estremità settentrionale della prefettura di Ishikawa. La Jma ha avvertito in mattinata che le onde potrebbero raggiungere fino a cinque metri di altezza.

Le autorità giapponesi hanno ordinato alla popolazione di evacuare la zona colpita dal violento terremoto. "Tutti i residenti devono evacuare immediatamente su terreni più elevati" ha dichiarato l'emittente nazionale Nhk dopo il sisma delle 16:10 ora locale.

Allarme tsunami nel Pacifico settentrionale

L'allerta tsunami con conseguente evacuazione della popolazione in alcune zone è stata dichiarata sull'isola russa di Sakhalin, nella città  di Vladivostok e nella vicina Nakhodka, nell'oceano Pacifico settentrionale. Lo ha riferito la sede regionale del ministero per le Situazioni di emergenza russo, citato da Ria novosti.

"Le parti costiere della costa occidentale di Sakhalin potrebbero essere colpite dalle onde dello tsunami" afferma il ministero aggiungendo che le navi stanno uscendo dai porti e si dirigono in mare aperto.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giappone: scontro tra elicotteri militari, un morto e sette dispersi

Giappone, l'Alta Corte di Sapporo: "Negare il matrimonio egualitario è incostituzionale"

Giappone: il direttore dell'Aiea Grossi a Fukushima, "sversamento di acque soddisfa standard"