Ucraina, la Russia attacca le miniere di Toretsk nel Donbass: tre civili uccisi

Due persone uccise dai bombardamenti russi nel sud dell'Ucraina
Due persone uccise dai bombardamenti russi nel sud dell'Ucraina Diritti d'autore Euronews
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un vasto attacco notturno ha colpito il Paese, ma quasi tutti i droni sono stati abbattuti e non ci sono state vittime. Giovedì invece nuovi attacchi nella regione di Donetsk e nel sud hanno ucciso cinque civili. Secondo la Russia sono 160mila gli ucraini morti nella controffensiva

PUBBLICITÀ

Tre persone sono state uccise e cinque ferite giovedì nel corso degli attacchi russi che hanno preso di mira le aziende minerarie nella città di Toretsk, nell'Ucraina orientale, ha annunciato il ministro degli Interni Igor Klymenko.

"I russi hanno bombardato le miniere di Toretsk nella regione di Donetsk, uccidendo tre civili e ferendone altri cinque", ha dichiarato il ministro su Telegram.

I bombardamenti hanno preso di mira anche Nikopol, nell'Ucraina meridionale, dove due donne sono state uccise e un uomo ferito.

La scorsa notte l'Ucraina ha annunciato di aver subito un nuovo, vasto attacco notturno su 12 regioni ucraine con 35 droni Shahed di fabbricazione iraniana. 34 di questi sono stati abbattuti. Oltre a Kiev, i colpi hanno colpito anche le città di Poltava e Mykolaiv. Non sono state segnalate vittime.

Un drone iraniano del tipo Shahed
Un drone iraniano del tipo ShahedEbrahim Noroozi/Copyright 2018 The AP. All rights reserved.

Intanto l'Ucraina ha ricevuto l'ultima tranche di 1,5 miliardi di euro del pacchetto di 18 miliardi dall'Unione europea (Ue), ha detto il primo ministro ucraino Denys Shmyhal.

In un post sul social media X, noto in precedenza come Twitter, Shmyhal ha dichiarato di aver inoltre ricevuto 950 milioni di dollari dal Giappone. "L'Ucraina ha ricevuto 950 milioni di dollari dal Giappone nell'ambito del progetto della Banca Mondiale. Questi fondi saranno utilizzati per le esigenze prioritarie di ripresa e sostegno sociale". In particolare ha detto il ministro, "per la ricostruzione delle infrastrutture nelle aree occupate e colpite e per il ripristino delle abitazioni. Grazie al premier e al popolo giapponese per il loro continuo sostegno".

Lo stato controffensiva ucraina

Giovedì i sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto un drone ucraino sopra la regione russa di Bryansk, al confine con la Bielorussia e l'Ucraina.

Sul terreno, l'Ucraina ha iniziato a costruire nuove fortificazioni per contenere gli attacchi lanciati dalla Russia lungo la linea di contatto.

Il capo dello Stato Maggiore dell'esercito russo Valery Gerasimov ha parlato di piccoli progressi del nemico sul fronte meridionale in direzione di Zaporizhzhia, anche se non sufficienti a rompere le linee di difesa russe.

Secondo quanto ha riportato Gerasimov sarebbero 160mila gli ucraini morti nel corso della controffensiva. "In sei mesi di controffensiva, le perdite nemiche ammontano a circa 160mila persone, più di 3mila veicoli corazzati da combattimento, inclusi 766 carri armati, nonché 121 aerei e 23 elicotteri", ha dichiarato.

Mosca consolida il rapporto con i suoi partner

Intanto la Russia ha stabilito una cooperazione per la difesa globale con la Corea del Nord e sta continuando il suo percorso di “partnership strategica” con India e Cina, ha detto giovedì Gerasimov, in un briefing di fine anno. 

“Il percorso verso lo sviluppo di un partenariato strategico globale con Cina e India continua. È stata stabilita una cooperazione attiva e globale con la Corea del Nord", ha affermato Gerasimov.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Zelensky: "Non sappiamo quando finirà la guerra. Ucraina la prossima stella dell'Ue"

Guerra in Ucraina: Zelensky a Kupiansk dopo il ritiro da Avdiivka: i russi avanzano a Zaporizhzhia

Avdiivka: pieno controllo di Mosca, a Tokyo conferenza sulla ricostruzione dell'Ucraina