Reddito, scoperti 73 percettori stranieri senza titolo

Indagine su soggiornanti di lungo periodo
Indagine su soggiornanti di lungo periodo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PORDENONE, 20 DIC - La Guardia di Finanza di Pordenone ha denunciato 73 cittadini stranieri che, per percepire il reddito di cittadinanza, hanno falsamente dichiarato di possedere un permesso "per soggiornanti di lungo periodo". Si tratta della tipologia di documento rilasciata ai cittadini di paesi terzi che, da almeno 5 anni, posseggano un permesso di soggiorno in corso di validità e siano in grado di dimostrare la disponibilità di un reddito minimo, non inferiore all'assegno sociale annuo, e la conoscenza della lingua italiana. L'ammontare dei contributi pubblici erogati ai 73 non aventi titolo è pari a 433mila euro. Dopo aver acquisito, direttamente dall'Inps, i dati relativi a questa categoria di percettori, le Fiamme Gialle pordenonesi ne hanno esaminato tutte le dichiarazioni presentate per l'accesso al beneficio, riscontrandone, con la locale Questura, la corrispondenza tra la tipologia del permesso di soggiorno dichiarata con quella effettivamente posseduta. Alla denuncia alla Procura della Repubblica è conseguita l'attivazione dell'Inps che ha revocato il contributo a quelli che ancora lo percepivano e ad avviare l'iter per il recupero dei ratei già erogati. Nei confronti di tutti i 73 indebiti percettori è stata proposta l'emissione di un provvedimento di sequestro preventivo per garantire le pretese erariali. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia