I vigili sequestrano 51 cani in condizioni precarie a Torino

Con carabinieri forestali, indagati due allevatori e veterinario
Con carabinieri forestali, indagati due allevatori e veterinario
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 18 DIC - Il sequestro giudiziario di cinquantuno cani, di cui venti ancora cuccioli, è stato eseguito dopo una perquisizione effettuata su disposizione del pm dalla polizia locale di Torino, con i carabinieri forestali di stanza a Volpiano e Pinerolo, i carabinieri del Cites e i veterinari dell'Asl Città di Torino in abitazioni e in negozi di due allevatori nel Pinerolese e nella prima cintura di Torino nord. Erano tenuti in condizioni precarie e incompatibili con la loro natura. I locali in cui vivevano gli animali avevano i pavimenti cosparsi di escrementi e l'aria all'interno dell'ambiente era irrespirabile. L'indagine era partita da una denuncia raccolta a maggio scorso dai vigili, relativa alla presenza di un allevamento di animali all'interno di due appartamenti nel quartiere di Barriera di Milano a Torino. Le verifiche degli agenti avevano portato alla denuncia a piede libero di due sorelle per 'detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura'. Alcuni dettagli presenti nei materiali sequestrati avevano consentito poi di collegare la figura del veterinario di cui si avvalevano le due denunciate agli altri due allevatori. L'allevatore del pinerolese ora è indagato per il reato di 'detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura', mentre l'allevatore operante nella prima cintura nord di Torino dovrà rispondere del reato di esercizio abusivo della professione di veterinario. Il veterinario invece, in concorso con entrambi gli allevatori, è indagato per il reato di falso ideologico. Gli animali posti sotto sequestro sono stati affidati in custodia agli stessi allevatori, a seguito di un'accurata pulizia e sanificazione dei locali di detenzione. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, Hrw: Israele non sta rispettando la sentenza della Corte dell'Onu sugli aiuti umanitari

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Mattino

Migranti: anniversario strage di Cutro, i parenti delle vittime denunceranno il governo italiano