Balcani occidentali: in Serbia aumentano gli investimenti esteri

Il Presidente serbo Aleksandar Vucic parla durante un comizio del Partito Progressista Serbo (SNS) alla Stark Arena di Belgrado il 2 dicembre 2023
Il Presidente serbo Aleksandar Vucic parla durante un comizio del Partito Progressista Serbo (SNS) alla Stark Arena di Belgrado il 2 dicembre 2023 Diritti d'autore ANDREJ ISAKOVIC/AFP or licensors
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Caso Serbia, più agevolazioni, maggiori investimenti esteri. Alla vigilia del voto, il governo promuove la sua ricetta economica

PUBBLICITÀ

Quest'anno le aziende straniere hanno investito in Serbia circa 4 miliardi e 500 milioni di euro, un risultato leggermente migliore rispetto all'anno scorso, abbastanza perché il governo serbo possa vantarsi delle cifre record e del suo modello economico in vista delle elezioni parlamentari anticipate di domenica

I sussidi per la creazione di posti di lavoro e un generoso sistema di incentivi fiscali per le aziende attraggono in Serbia i 2/3 degli investimenti esteri nei Balcani.

"Le aziende che investono nel nostro Paese non devono pagare l'imposta sugli utili, ad esempio, per 10 anni - dice Mihajlo Gajić, economista - le imprese sono esentate dal pagamento di vari tipi di tasse locali, ricevono terreni gratuiti e alcuni tipi di benefici".

Le relazioni di Belgrado con Mosca

Anche se spesso criticata da Bruxelles per non aver imposto sanzioni alla Russia o per l'accordo di libero scambio con la Cina, la Serbia non ha incassato note di biasimo da parte degli investitori per le buone relazioni di Belgrado con Pechino e Mosca.

Marko Čadež, presidente della Camera di commercio della Serbia, fotografa la situazione: "Puntiamo soprattutto al mercato dell'Ue. La Russia non fa una grande differenza nel nostro portafoglio di esportazioni, ma da un certo punto di vista credo sia importante essere aperti alle persone che arrivano e fuggono a causa della situazione in cui si trova la Russia. E qui, la Serbia, diventa la loro nuova casa".

La maggior parte degli investimenti in Serbia proviene dall'Unione Europea, ma anche dall'Asia, soprattutto dalla Cina. Questi sono anche i mercati verso i quali la Serbia esporta maggiormente, insieme ai Paesi dei Balcani occidentali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Serbia, opposizioni in piazza a Belgrado: "Vučić ha vinto per brogli elettorali"

Serbia, l'opposizione protesta durante la prima sessione del Parlamento: "Elezioni rubate"

Serbia: proteste a Belgrado, chiesto l'annullamento delle elezioni