Minorenne tedesca segregata e violentata per anni a Roma

In manette due pachistani, uno è già stato condannato
In manette due pachistani, uno è già stato condannato
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 29 NOV - Prima le minacce, poi le violenze e gli abusi. Una ragazza di 17 anni è stata segregata e violentata per anni da due dipendenti pachistani di un maneggio alla periferia nord di Roma. Per questo quello che all'epoca era il suo fidanzato, dieci anni più grande di lei, è stato condannato con rito abbreviato, mentre un amico - oggi 39enne - è imputato per i reati di violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni personali e maltrattamenti. La vicenda, di cui si è avuto notizia dal Messaggero e dal Corriere della Sera, risale al 2021 quando a salvare la ragazza fu un automobilista di passaggio che offrì un passaggio alla ragazza dopo averla vista in difficoltà in compagnia del suo fidanzato che la stava strattonando. La giovane riuscì poi a raccontare tutto ai carabinieri che identificarono e arrestarono i due pachistani che con la tedesca condividevano la foresteria del maneggio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"