EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Spagna: il maltempo (DANA) inizia a dare respiro alla Spagna

Image
Image Diritti d'autore Fotograma EBU
Diritti d'autore Fotograma EBU
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

DANA è un fenomeno meteorologico che si verifica ogni anno ed è caratterizzato da condizioni meteorologiche avverse che provocano numerosi danni. La Spagna ne è funestata

PUBBLICITÀ

La DANA responsabile del maltempo di questo fine settimana inizia ad allontanarsi attraverso l'Atlantico, anche se causerà ancora pioggia nella metà centrale e occidentale della penisola iberica.

Un forte aumento delle temperature è previsto anche nelle Isole Baleari, con massime che si aggireranno intorno ai 34 gradi a Bilbao e Lleida.

Secondo l'Agenzia Meteorologica di Stato (Aemet), la presenza del centro di bassa pressione nell'ovest della Penisola favorirà ancora una predominanza di cieli nuvolosi, con abbondanti rovesci e temporali al centro e nella metà occidentale della Penisola, anche se in misura minore rispetto ai giorni precedenti.

Non sono attesi sulle Isole Baleari e sul terzo orientale della penisola, salvo qualche debole pioggia nelle zone del Levante, con predominanza di intervalli nuvolosi. Al sud le nubi si ritireranno con l'avanzare della giornata.

Potrebbero piovere molto nel quadrante nord-ovest e nel centro della penisola, con piogge localmente forti o persistenti in quest'ultimo, senza essere escluse anche nel nord della Galizia. Alle Canarie si prevedono cieli nuvolosi o intervalli nuvolosi, con probabili deboli precipitazioni sulle isole montuose.

La presenza di foschia è possibile anche nella metà orientale della penisola, a Melilla e nelle Isole Baleari. Si estenderà per tutta la giornata in direzione nord-ovest, per cui le precipitazioni potrebbero essere accompagnate da fango. Ci saranno banchi di nebbia mattutina anche nelle zone interne del sud-est, senza escludere le zone montane e il basso Guadalquivir.

Le temperature subiranno un aumento praticamente generale, tranne nelle Isole Canarie e nella Galizia occidentale, dove diminuiranno. Si possono infatti raggiungere massime notevoli nelle zone della penisola centro-settentrionale, con valori superiori a 35 gradi nelle depressioni del nord-est.

Il vento soffierà da est, tendendo verso sud nella metà sud-occidentale della penisola, e sarà più intenso nella metà nord-orientale e nelle Baleari.

Ci saranno forti intervalli sulle coste mediterranee della metà settentrionale della penisola e nelle Isole Baleari, anche se tenderanno ad attenuarsi.

Nello Stretto e ad Alborán predomineranno i venti occidentali. Si prevedono raffiche molto forti sui Pirenei e nell'interno dei Paesi Baschi, senza escludere altre zone montuose nella metà nord-orientale e nelle Isole Baleari.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Mai vista così tanta pioggia": Repubblica Dominicana sott'acqua, vittime e distruzione

La tempesta Babet si abbatte sul nord Europa: danni ed evacuazioni in Irlanda e Scozia, una vittima

Il ciclone devasta Rio Grande do Sul, in Brasile, decine di morti, migliaia di sfollati