EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Il ciclone devasta Rio Grande do Sul, in Brasile, decine di morti, migliaia di sfollati

I residenti di Mucum cercano di rimuovere i detriti dalle loro case
I residenti di Mucum cercano di rimuovere i detriti dalle loro case Diritti d'autore SILVIO AVILA/AFP or licensors
Diritti d'autore SILVIO AVILA/AFP or licensors
Di Ilaria Cicinelli
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un ciclone sta mettendo in ginocchio lo Stato del Brasile meridionale, provocando decine di morti e migliaia di sfollati. Difficile la situazioni per i soccorritori che in molti casi non riescono a raggiungere alcune città isolate dalla tempesta

PUBBLICITÀ

Almeno 37 persone sono morte nel sud del Brasile a causa di una violenta tempesta che ha causato inondazioni in diverse città. Da lunedì l'acqua ha sommerso interi quartieri a Muçum e Taquari, costringendo alcuni residenti a salire sui tetti e ad aspettare di essere salvati.

"È spaventoso", ha dichiarato Amilton Fontana, il sindaco di Roca Sales, una delle città più colpite, al sito A Hora. "La tempesta ha distrutto tutto" ha aggiunto. "Oggi a Roca Sales non è rimasto nulla".

Le riprese della televisione brasiliana hanno mostrato la città di Taquari sotto un'enorme quantità d'acqua, dopo che l'omonimo fiume ha rotto gli argini. Centinaia di soccorritori, polizia e volontari stanno tentando di raggiungere le zone isolate dalle inondazioni.

Il 6 settembre le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza in tutto il Paese

Il governatore del Rio Grande do Sul, Eduardo Leite, ha affermato che il bilancio delle vittime è il più alto mai verificatosi nello stato a causa di un evento climatico e che circa 80 comuni sono stati colpiti dalle inondazioni. Più di 2000 persone hanno bisogno di un riparo temporaneo dove attendere la fine della tempesta. 

La città di Santa Tereza sott'acqua

Tra i morti c'è una donna di 50 anni nella città di Lajeado, che stava per essere tratta in salvo da un soccorritore quando il cavo che la teneva si è spezzato, facendola precipitare in un fiume in piena.
Una coppia nella città di Ibiraiaras è invece rimasta uccisa quando la loro auto è stata travolta dalla corrente, mentre cercavano di attraversare un ponte.

Il Presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva ha dichiarato di aver parlato con il governatore e ha promesso il sostegno della sua amministrazione: "Ho ribadito che il governo federale è a disposizione della popolazione del Rio Grande do Sul per affrontare questa crisi", ha scritto Lula sul sito X. 

Oltre all'impatto del cambiamento climatico, secondo gli esperti anche l'urbanizzazione incontrollata e le abitazioni irregolari, costruite sui pendii delle colline, stanno rendendo più letali i disastri meteorologici in Brasile. Si stima che 9,5 milioni dei 203 milioni di abitanti del Brasile vivano in aree ad alto rischio di inondazioni o frane.

Il Rio Grande do Sul a giugno è stato colpito da un altro ciclone, che ha causato la morte di 16 persone e provocato ingenti danni in 40 città, molte delle quali intorno alla capitale dello stato, Porto Alegre.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Brasile: Rio Grande do Sul devastato dalle alluvioni

Spagna: il maltempo (DANA) inizia a dare respiro alla Spagna

Il maltempo in Italia e in Europa