EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Repubblica ceca, l'originale iniziativa per mostrare gli effetti alimentari della guerra in Ucraina

Image
Image Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Michela Morsa
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nei musei e in altri siti si prepara il pane con il grano dei campi sminati ucraini per sensibilizzare la popolazione e contrastare la disinformazione sulla guerra

PUBBLICITÀ

Al Museo dell'agricoltura di Ostrava, e in altri siti della Repubblica Ceca, ogni giorno si produce la Palianytsia, un tipo di pagnotta ucraina. La farina utilizzata è importata direttamente dai campi sminati del Paese in guerra. 

La mostra che permette ai visitatori di cucinare e assaggiare il pane, ed espone anche mietitrebbie agricole distrutte, fa parte di un'iniziativa organizzata dal ministero dell'Interno ceco, che vuole fare luce sulle conseguenze dell'esaurimento delle scorte alimentari in Ucraina. 

"L'Ucraina è così importante in termini di produzione agricola che l'impatto dell'interruzione delle catene di approvvigionamento è avvertito da tutti i Paesi della Repubblica Ceca", ha commentato il direttore del museo Ivan Berger. 

Denominata "La fame di Putin", questa campagna combatte anche la disinformazione sulla guerra. "Fare il pane con il grano di un campo minato è un simbolo, ma vorremmo che l'opinione pubblica convertisse i simboli in sentimenti e quindi è necessario non solo preparare il pane, ma anche contribuire al sistema per lo sminamento", ha dichiarato un funzionario del ministero dell'Interno. 

Le persone possono farlo dopo aver assaggiato il pane o sostenere direttamente il sistema di sminamento a distanza Bozena sul sito web dell'attività Gift for Putin, chiamato weaponsforputin. Il sistema di sminamento costa oltre 15 milioni di corone, circa 625mila euro. La maggior parte di questa somma è già stata raccolta.

Tuttavia, in questo momento servirebbero almeno un migliaio di queste macchine, che possono creare un passaggio largo quattro chilometri e otto metri attraverso un campo minato in un'ora, salvando migliaia di vite innocenti e permettendo di tornare a coltivare i campi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La rievocazione della Battaglia di Austerlitz tra grande partecipazione e critiche a Ridley Scott

Ucraina, chi dice no alla guerra: la stretta di Kiev contro i disertori

Perché la Repubblica Ceca ha dovuto spegnere gli impianti solari a Pasqua