Anziano ucciso a bastonate a Sassari, fermato un 48enne

Risalirebbe a due settimane fa
Risalirebbe a due settimane fa
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - SASSARI, 27 AGO - Risale almeno a due settimane fa l'omicidio di Nicola Pasquarella, l'80enne di Ittiri nel sassarese, il cui cadavere carbonizzato è stato trovato ieri in un boschetto di via Piandanna a Sassari. Lo hanno stabilito gli investigatori della squadra mobile che hanno fermato quale presunto autore del delitto, Antonio Luigi Fiori, 48 anni di Sassari. Sia l'anziano che il fermato non hanno una dimora fissa e forse utilizzavano quel boschetto per dormire. I due, sostiene la polizia, avrebbero avuto una discussione per motivi di gelosia. Il 48enne avrebbe colpito ripetutamente con un bastone l'anziano, uccidendolo, poi ha dato fuoco al cadavere ed è fuggito. Ieri a fare scattare l'allarme è stata una telefonata ricevuta dal 113. Una donna ha chiamato la polizia in stato confusionale, indicando la presenza di un corpo nel boschetto di via Piandanna. Sul posto sono subito arrivati gli agenti della squadra volante e gli investigatori della mobile. Poco dopo il medico legale e gli specialisti della Scientifica. Solo in serata il cadavere è stato identificato ed è stato appurato con certezza che si trattava di omicidio. Durante la notte gli investigatori della Mobile, coordinati dalla pm della procura di Sassari, Laura Senatore, hanno chiuso il cerchio attorno al presunto responsabile dell'omicidio ed è scattato il fermo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, via al processo a Donald Trump per il caso Stormy Daniels, il tycoon: "Un attacco all'America"

Danimarca: incendio nella sede della vecchia borsa di Copenhagen: crollata l'iconica guglia

Sidney, accoltellamento in Chiesa: "Estremismo religioso". Stabili le condizioni dei feriti