EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Sudafrica: il vertice Brics sfida il dominio occidentale

Il vertice dei Brics
Il vertice dei Brics Diritti d'autore AP/Russian Foreign Ministry Press Service
Diritti d'autore AP/Russian Foreign Ministry Press Service
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A Johannesburg si tiene il vertice dei Brics. All'ordine del giorno le possibili alternative alle istituzioni finanziarie occidentali e l'allargamento del gruppo

PUBBLICITÀ

Un nuovo assetto geopolitico e l'ingresso di nuovi Paesi nel gruppo. Si sviluppa a Johannesburg con questo ordine del giorno il vertice dei Brics - Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, che rappresentano un quarto dell'economia globale. 

Al vertice sono inoltre invitati i leader di 67 Paesi e i rappresentanti delle principali organizzazioni internazionali e del mondo dell’economia.

L'alternativa alla finanza occidentale

Assente il presidente russo Vladimir Putin, a causa del mandato di arresto emanato dalla Corte Penale Internazionale.
 Il ministro degli Esteri Sergey Lavrov lo rappresenta, ma in un messaggio preregistrato Putin ha salutato la Nuova Banca di Sviluppo dei Brics, come alternativa alle istituzioni finanziarie occidentali, e ha delineato un futuro in cui il dollaro statunitense non avrà più un ruolo centrale.

"Il processo oggettivo e irreversibile di de-dollarizzazione dei nostri legami economici sta guadagnando slancio, si stanno compiendo sforzi per sviluppare meccanismi efficaci per le operazioni reciproche e il controllo valutario e finanziario - ha detto Putin - Di conseguenza, la quota del dollaro nelle operazioni di esportazione-importazione nell'ambito dei Brics sta diminuendo. "

I Brics valutano l'ingresso di nuovi Paesi nel gruppo

I leader dei Brics sono chiamati a esaminare un possibile ampliamento del gruppo. Sono 23 i paesi che hanno avanzato richiesta. Tra questi figurano gli Emirati Arabi Uniti, l'Algeria, l'Egitto e Iran. Il Sudafrica è stato nominato presidente del gruppo il 1 gennaio scorso. I temi principali della presidenza sudafricana includono la lotta al cambiamento climatico e il sostegno a cambiamenti trasformativi in tutti i settori dell’economia

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Johannesburg, uno dei peggiori incendi di edifici al mondo

Sfida all'Occidente, il gruppo Brics si allarga

Panama Papers: assolti i 28 imputati, prove insufficienti