EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Venere degli stracci, 'no al carcere' per il clochard

Arrestato per l'incendio, una manifestazione a Napoli
Arrestato per l'incendio, una manifestazione a Napoli
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 12 AGO - Cure e non carcere per Simone Isaia, il 32enne senza fissa dimora, accusato dell'incendio dell'opera 'La Venere degli stracci', del maestro Michelangelo Pistoletto, che era stata posta in piazza Municipio. A un mese esatto dal rogo, per chiedere che il giovane lasci il carcere di Poggioreale per essere curato in strutture adatte, si è tenuto oggi un sit-in proprio davanti 'allo scheletro' dell'opera. La manifestazione è stata organizzata da Iod edizioni, Pastorale carceraria della Chiesa di Napoli, associazione Liberi di volare, Chiesa evangelica libera di Casalnuovo, United Colors of Naples, Tribunale 138. "Simone a Poggioreale è in una situazione davvero deprimente e in cui sta peggiorando giorno dopo giorno - ha detto don Franco Esposito, direttore della Pastorale carceraria della Chiesa di Napoli - l'ho incontrato varie volte di cui l'ultima proprio ieri e credo che bisognerebbe al più presto affidarlo a una casa di accoglienza e di cura perché possa essere davvero rimesso in sesto e dare anche un suo contributo positivo". Simone - come riferito dal parroco - a Poggioreale condivide la cella con altre sette persone. "Noi come Chiesa di Napoli - ha aggiunto - abbiamo dato la nostra disponibilità ad accogliere Simone nella casa d'accoglienza 'Liberi di volare' così come anche la Chiesa di Salerno ha dato la propria disponibilità. Simone è un ragazzo intelligente, capace, ma il suo disadattamento è dovuto all'emarginazione e all'essere messo da parte da questa società che nel momento in cui si commette uno sbaglio come unica risposta rinchiude le persone. L'unica vera opera d'arte da restaurare è la persona". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kenya: almeno 5 manifestanti morti nelle proteste contro approvazione legge finanziaria

Le notizie del giorno | 25 giugno - Serale

Ucraina: mandati di arresto della Cpi per i generali russi Shoigu e Gerasimov per crimini di guerra