Chiusi dai Nas 20 stabilimenti balneari, il 31% irregolari

Le associazioni chiedono di proseguire per mappare laghi e fiumi
Le associazioni chiedono di proseguire per mappare laghi e fiumi
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 10 AGO - Strutture abusive, carenze igieniche, cibi scaduti o privi di tracciabilità. E' quanto hanno accertato i carabinieri dei Nas durante 883 controlli compiuti in tutta Italia negli stabilimenti balneari e nei villaggi turistici. Ne sono risultati irregolari 257, pari al 31% di quelli ispezionati. Sono state contestate 415 sanzioni penali e amministrative per oltre 290mila euro. Sono stati inoltre deferiti all'autorità giudiziaria 11 titolari di attività e disposti 20 provvedimenti di chiusura a causa "di gravi criticità strutturali ed igieniche per un valore economico stimato in oltre 4 milioni di euro". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Al via Vinitaly: oltre 4mila cantine presenti, Lollobrigida contestato

Israele, si riunisce il gabinetto di guerra per decidere la risposta all'attacco iraniano

Ondata di caldo dal Portogallo all'Italia, bagno nei laghi in Austria