EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Riscaldamento globale o cambiamento climatico? Secondo un nuovo studio, conta anche l'invecchiamento

Turista per...caldo nella Valle della Morte. (16.7.2023)
Turista per...caldo nella Valle della Morte. (16.7.2023) Diritti d'autore John Locher/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore John Locher/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Cristiano TassinariEuronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Gli scienziati di "World Weather Attribution" hanno realizzato un nuovo studio scientifico per valutare in che misura il cambiamento climatico, indotto dall'uomo, abbia alterato la probabilità e l'intensità del caldo estremo di questi mesi

PUBBLICITÀ

Il "turismo del calore" ci porta Parco Nazionale della Valle della Morte, in California. 
Il caldo della Death Valley si estende in tutto l'Emisfero settentrionale del mondo.

La Valle della Morte, del resto, è famosa per le temperature più alte del Pianeta, spesso superiori ai +50° centigradi. Ed è molto rischioso entrarvi e sostarvi senza acqua e protezioni adeguate.

Euronews
Qui i gradi sono 54...Euronews

Secondo un nuovo studio degli esperti della rete internazionale World Weather Attribution, le ondate di calore che stanno colpendo il Nord America, l'Europa e l'Asia non si sarebbero mai potute verificare senza il continuo accumulo di gas serra nell'aria, un vero "Global Warming", il "Riscaldamento Globale", persino oltre il concetto di cambiamento climatico che la Terra sta attraversando.

Gli scienziati di World Weather Attribution hanno realizzato un nuovo studio scientifico per valutare in che misura il cambiamento climatico, indotto dall'uomo, abbia alterato la probabilità e l'intensità del caldo estremo di questi mesi.

Secondo questo studio, l'effetto dell'anidride carbonica e di altri gas stagnanti nell'atmosfera ha causato una anomale ondata di caldo: due gradi e mezzo in più rispetto alla norma in Europa, due in Nord America e uno in Cina.

Ty ONeil/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Attenti al (troppo) caldo...Ty ONeil/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

Cina 50 volte più a rischio

Proprio in Cina, l'aumento dei gas che intrappolano il calore, in particolare quelli che provengono da combustibili fossili, ha moltiplicato per 50 volte le possibilità di un'altra ondata di caldo.

Secondo gli scienziati del World Weather Attribution le ondate di calore saranno, ovunque, più intense, più frequenti e dureranno più a lungo, un cocktail che non solo sconvolge vite umane, ma è alla base di incendi e altri disastri meteorologici apparentemente agli antipodi, come alluvioni e siccità.

Cosa fare?

"A meno che il mondo non smetta rapidamente di bruciare combustibili fossili, questi eventi diventeranno ancora più comuni e il mondo sperimenterà ondate di calore ancora più calde e di lunga durata. Un'ondata di caldo come quelle recenti si verificherebbe ogni 2-5 anni in un mondo che è di 2°C più caldo del clima preindustriale": questa la conclusione dello studio.

"Tra cambiamento climatico, invecchiamento e urbanizzazione"

"I piani d'azione per il calore vengono sempre più implementati in tutte e tre le regioni e ci sono prove che portano a una riduzione della mortalità correlata al caldo. Inoltre, le città che hanno una pianificazione urbana per il caldo estremo tendono ad essere più fresche e riducono l'effetto isola di calore urbano.
C'è un urgente bisogno di un'attuazione accelerata dei piani d'azione per il riscaldamento alla luce della crescente vulnerabilità guidata dalle tendenze che si intersecano, tra cambiamento climatico, invecchiamento della popolazione e urbanizzazione", conclude lo studio di World Weather Attribution.

John Locher/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
"Questa è l'emergenza climatica". (Death Valley, 16.7.2023)John Locher/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.

I record di caldo

I record di calore - scrive il World Weather Attribution - sono stati raggiunti in molte  stazioni meteorologiche in Cina e il record di calore in tutta la Cina è stato battuto a Sanbao, il 16 luglio.

In Europa, è stato registrato il giorno più caldo di sempre in Catalogna e in altre parti della Spagna sono stati battuti i record di temperatura minima giornaliera più alti di sempre.

Negli Stati Uniti, zone del Nevada, del Colorado e del New Mexico hanno raggiunto i loro massimi storici, così come in alcune aree dell'Arizona e alle Isole Cayman.

Da segnalare, infine, le temperature notturne più alte di sempre a Phoenix, in Arizona, dove è stato registrato anche il record di tempo più lungo senza scendere sotto i 90 gradi Fahrenheit (+32.2°C).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

"Nessuno sulla Terra si è salvato": il 98% della popolazione mondiale è esposta al riscaldamento globale quest'estate

Caldo record nel Mediterraneo: cosa comporta per il clima in Europa?

El Niño 2023, il ritorno: significato di condizioni meteorologiche estreme e riscaldamento globale