EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

L'amministrazione Biden fa causa al Texas: è illegale la barriera anti-migranti nel Rio Grande

Image
Image Diritti d'autore AP Photo/Eric Gay
Diritti d'autore AP Photo/Eric Gay
Di Michela Morsa
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il dipartimento di Giustizia statunitense ha citato in giudizio il governatore repubblicano Greg Abbott in seguito al suo rifiuto di rimuovere volontariamente la barriera di boe installata senza il permesso federale per impedire l'attraversamento dei migranti provenienti dal Messico

PUBBLICITÀ

Lunedì l'amministrazione del presidente Joe Biden ha fatto causa allo Stato del Texas per la barriera galleggiante eretta nel Rio Grande per scoraggiare l'attraversamento da parte dei migranti irregolari provenienti dal Messico. 

Il dipartimento di Giustizia ha deciso di citare in giudizio il governatore repubblicano Greg Abbott in seguito al suo rifiuto di rimuovere volontariamente la barriera che, installata su acque navigabili federali, avrebbe dovuto ricevere un'adeguata supervisione federale e, soprattutto, il permesso di essere costruita.

Il "muro" è stato posizionato dal personale del dipartimento di Pubblica Sicurezza del Texas quasi due settimane fa in corrispondenza della città di confine di Eagle Pass. Lungo circa 300 metri, è composto da boe arancioni ancorate al fondo del fiume. 

Secondo l'amministrazione Biden, oltre a essere "abusiva", la barriera costituisce un problema dal punto di vista umanitario e ambientale. 

La controversia legale

La mossa texana è solo l'ultima provocazione all'interno di un crescente scontro politico tra Abbott e l'amministrazione Biden in materia di immigrazione. Negli ultimi due anni, infatti, il governatore repubblicano ha intensificato le misure anti-immigrazione dello Stato, sfidando sempre di più i limiti legali. 

Solo pochi giorni fa il Texas è finito al centro della polemiche in seguito al racconto di un agente di polizia, che ha rivelato le pratiche messe in atto dalla polizia di frontiera al confine: filo spinato per ferire i richiedenti asilo, il rifiuto da parte degli agenti di fornire acqua ai migranti, nonostante le altissime temperature, l'ordine di spingere i bambini nel fiume. 

Già la scorsa settimana, il dipartimento di Giustizia aveva chiesto al Texas di rimuovere le barriere fluviali, citando le leggi federali contro l'ostruzione dei corsi d'acqua, dando allo Stato tempo fino a lunedì per rispettare la richiesta. Ma lunedì Abbott ha rifiutato l'ordine federale, dichiarando di star così rispettando "l'interesse sovrano del Texas a proteggere i suoi confini" in quanto "comandante in capo della milizia" dello Stato. 

"Il Texas utilizzerà appieno la sua autorità costituzionale per affrontare la crisi che ha causato. Il Texas la vedrà in tribunale, signor Presidente", ha scritto il governatore in una lettera indirizzata a Biden e riportare dalla CNN e altri media statunitensi. 

E ribadendo un'argomentazione ricorrente nel fronte repubblicano, Abbott ha aggiunto: "Se le importa veramente della vita umana, deve iniziare a far rispettare le leggi federali sull'immigrazione. Così facendo, può aiutarmi a impedire ai migranti di rischiare la loro vita nelle acque del Rio Grande". 

La reazione della Casa Bianca

Un portavoce della Casa Bianca ha detto che il comportamento di Abbott stava "rendendo difficile per gli uomini e le donne delle pattuglia di frontiera fare il loro lavoro di messa in sicurezza del confine e stava mettendo in pericolo sia i migranti che gli agenti".

Il piano di controllo delle frontiere di Biden, ha aggiunto il portavoce, ha "portato ai livelli più bassi di attraversamento illegale delle frontiere in oltre due anni. Le azioni pericolose e illegali del governatore Abbott stanno minando l'efficacia del piano".

"Se il governatore Abbott volesse davvero dirigersi verso soluzioni reali - ha continuato - chiederebbe ai suoi colleghi repubblicani al Congresso perché hanno votato contro la richiesta del presidente Biden di aumentare i finanziamenti per il dipartimento della Sicurezza interna e perché stanno bloccando la riforma sull'immigrazione e le misure di sicurezza delle frontiere che finalmente risolverebbero i problemi del nostro sistema di immigrazione".

La Casa Bianca ha anche detto che i repubblicani "non hanno un piano e stanno solo giocando a giochi politici".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nuovi guai per Hunter Biden, il patteggiamento è a rischio

Stati Uniti, condannato il figlio di Biden Hunter: "Rispetto la giustizia" dice il presidente Usa

Trump colpevole per i pagamenti a Stormy Daniels: prima condanna a un ex presidente, pena a luglio