EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Eurogames23, tanti atleti in gara ma flop di pubblico

MTI
MTI Diritti d'autore Szilard Koszticsak - Media Service Support and Asset Management Fund
Diritti d'autore Szilard Koszticsak - Media Service Support and Asset Management Fund
Di Redazione italiana
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'evento non ha avuto il riscontro numerico che ci si aspettava, sebbene la città ospitante si dichiari soddisfatta

PUBBLICITÀ

Il voivodato della Piccola Polonia ha ospitato i Giochi Europei, evento multisportivo internazionale cui hanno partecipato 7.000 atleti provenienti da 49 Paesi.

Si è trattato, peraltro, di un'opportunità per qualificarsi per le Olimpiadi del 2024 a Parigi.

Tuttavia, l'evento non ha avuto il riscontro di pubblico che ci si aspettava.

"Probabilmente - dice Tomasz Urynowicz, membro del Consiglio polacco del Lesser Voivodeship - ci sono state circa 20.000 persone a Cracovia, per un fine settimana medio significa che ci sono più persone qui.

Chiamiamo questi i 'Giochi dei soldi bruciati', perché sono stati spesi così tanti fondi a fondo perduto, qui si sono svolti tanti eventi che si sono rivelati un fiasco, inoltre nello sport non è solo il risultato che conta, ma anche la partecipazione, la folla, l'entusiasmo dei tifosi, ma qui non c'erano tifosi, non c'era entusiasmo".

Gli organizzatori si dicono soddisfatti dei risultati, anche se sottolineano che, per la tempistica dell'evento, alcuni fattori non hanno giocato propriamente a favore.

"Abbiamo preparato gli eventi nell'ultimo anno e mezzo - afferma Dawid Glen, portavoce dei Giochi Europei 2023 - quando in Polonia si parlava molto della situazione della guerra, c'era il tema dell'inflazione, la situazione post-pandemia, ma noi lavoravamo a pieno regime.

Certo, non tutti i giorni gli spalti erano pieni, ma durante le finali sì".

La città di Cracovia, una delle principali città ospitanti, afferma che nonostante la mancanza di grande interesse, l'investimento è stato redditizio.

"Alla fine - dice Monika Chylaszek, portavoce della città di Cracovia - la città ha ricevuto 350 milioni di zloty per investimenti in infrastrutture, costruzioni, riparazioni stradali, e 150 milioni (di zloty) per infrastrutture sportive.

Il contributo della città all'organizzazione è di 100 milioni di zloty.

Pertanto, beh, è facile per calcolare che Cracovia ha guadagnato 400 milioni su questo evento".

I Giochi Europei in Polonia si sono conclusi domenica, ma le opinioni sulla validità di questo evento sono ancora molto divergenti.

Il dubbio amletico è il seguente: la Polonia poteva permettersi di organizzare tali eventi in tempi di difficoltà finanziarie?

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mondiali di judo, l'Ucraina boicotta i giochi

Niente Giochi europei per Russia e Bielorussia. Ma se "traslocassero" in Asia?

Polonia: sentinella della difesa europea? Il Paese si prepara a difendersi dalla Russia