EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Putin: "Mai rifiutati colloqui di pace. Ma l'Occidente non fornisca più armi"

Il presidente russo Vladimir Putin
Il presidente russo Vladimir Putin Diritti d'autore Gavriil Grigorov, Sputnik, Kremlin Pool Photo via AP
Diritti d'autore Gavriil Grigorov, Sputnik, Kremlin Pool Photo via AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il presidente russo Vladimir Putin ha ammesso una mancanza di munizioni per il proprio esercito e ha affermato che gli attacchi con i droni erano prevedibili

PUBBLICITÀ

Vladimir Putin ha dichiarato che alla Russia mancano munizioni di alta precisione, apparecchiature di comunicazione e droni. In un incontro insolitamente schietto con i corrispondenti di guerra russi, il presidente russo ha affermato che "li abbiamo, ma purtroppo non in quantità sufficiente". Il leader del Cremlino anche ammesso che la Russia avrebbe potuto prepararsi meglio agli attacchi dei droni ucraini sul proprio territorio.

Putin ha anche definito "catastrofiche" le perdite ucraine

"Certamente - ha affermato - non c'è nulla di buono in questo (ha spiegato con riferimento agli attacchi dell'Ucraina alle regioni russe di confine, ndr). Ma, in linea di principio, si poteva prevedere che il nemico si sarebbe comportato in questo modo e ci si poteva preparare meglio, sono d'accordo. Ma il problema sarà risolto".

Putin ha anche descritto le recenti perdite ucraine come "catastrofiche" e ha affermato che Kiev ha perso quasi un terzo del suo equipaggiamento militare occidentale."Hanno perso oltre 160 carri armati e oltre 360 veicoli blindati di vario tipo in questo periodo. Ed è solo la parte che abbiamo potuto vedere. Secondo i miei calcoli, questo rappresenta il 25, probabilmente il 30% della quantità di equipaggiamento fornito dall'estero".

"Non abbiamo mai rifiutato colloqui di pace"

La Russia, ha aggiunto secondo quanto riferito dall'agenzia russa Interfax, "non ha mai rifiutato colloqui che potessero portare alla pace in Ucraina" ma sel'Occidente vuole veramente una soluzione pacifica del conflitto "dovrebbero essere bloccate le forniture di armi" a Kiev.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La mediazione dei leader africani che non soddisfa Kiev e Mosca

Crimini di guerra, Putin pagherà? Quali sono le opzioni

Guerra in Ucraina: Putin avverte la Germania su armi fornite a Kiev, "passo pericoloso" per la Nato