EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Stati Uniti: Turchia approvi adesione della Svezia alla Nato

Antony Blinken, segretario di Stato americano
Antony Blinken, segretario di Stato americano Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il segretario di Stato Blinken: "Il Paese ha compiuto passi molto significativi in risposta a preoccupazioni legittime"

PUBBLICITÀ

Gli Stati Uniti esortano la Turchia ad approvare l'adesione della Svezia alla Nato. Secondo il segretario di Stato Antony Blinken è giunto il momento “per il Paese nordeuropeo di aderire”.

LEGGI ANCHE: Blinken ad Ankara per perorare l'ingresso di Stoccolma nella Nato

La Svezia e la vicina Finlandia hanno chiesto l'adesione all’Alleanza atlantica lo scorso anno, dopo l'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia.

Ungheria e Turchia sono gli unici membri della Nato a non aver ancora ratificato l'adesione della Svezia.

"Dal punto di vista degli Stati Uniti, è giunto il momento di finalizzare l'adesione della Svezia - ha detto Blinken - Il Paese ha compiuto passi molto significativi in risposta a preoccupazioni legittime. Penso che in termini di qualifiche per l'adesione, fosse qualificato fin dal primo giorno".

In Turchia il presidente Recep Tayyip Erdogan, leader del Paese per due decenni, ha vinto le elezioni domenica per un altro mandato di cinque anni dopo una campagna elettorale in cui ha promesso di opporsi all'Occidente.

Il presidente turco accusa la Svezia, con le sue generose politiche di asilo, di essere un rifugio per i terroristi, in particolare membri del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), fuori legge per Ankara.

PER APPROFONDIRE: Osce, "Libere ma non eque". L'ossimoro delle elezioni turche

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ankara pronta a far entrare la Svezia nella Nato ma a una condizione

Svezia, sparatoria nei pressi dell'ambasciata di Israele: diversi arresti

Il dilemma dell'Ue: dalla dipendenza dai combustibili fossili a quella dai metalli