Israele, proteste in piazza contro il bilancio

I manifestanti contro il governo
I manifestanti contro il governo   -  Diritti d'autore  AP
Di Euronews

Prosegue la mobilitazione contro il governo già nel mirino per la riforma del sistema giudiziario bloccata a furor di popolo

Ancora proteste in Israele, questa volta contro il bilancio controverso. Manifestanti tornano in piazza, con striscioni e tamburi, slogan e bandiere, e accusano nuovamente il governo di Netanyahu già finito al centro delle contestazioni per la riforma del sistema giudiziario bloccata a furor di popolo. Contestata l'assegnazione di fondi a partiti ortodossi e scuole religiose prevista nel documento contabile che dovrebbe essere approvato entro fine mese e serviverebbe a portare avanti anche l'altro progetto in favore dell'esecutivo. L'opposizione che sostiene che il "saccheggio al tesoro" sia "a  vantaggio della corruzione politica". I finanziamenti, da distribuire agli alleati, sarebbero utili a "facilitare l'attuazione di leggi dittatoriali". 

Notizie correlate