Gli ambientalisti protestano a Roma, Londra e Ginevra

Climate activists of the 'Last Generation' shower themselves with mud in front of the Senate building in Rome, Italy, Tuesday, May 23, 2023.
Climate activists of the 'Last Generation' shower themselves with mud in front of the Senate building in Rome, Italy, Tuesday, May 23, 2023. Diritti d'autore Cecilia Fabiano/LaPresse
Di Redazione italiana
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nella capitale italiana, manifestanti di Last Generation si sono ricoperti di fango per protestare contro i combustibili fossili e le conseguenze del cambiamento climatico

PUBBLICITÀ

A Roma , davanti a Palazzo Madama, sede del Senato italiano, gli ambientalisti di Last Generation si sono ricoperti di fango per protestare contro i combustibili fossili e le conseguenze del cambiamento climatico.

La manifestazione fa seguito alle catastrofiche alluvioni dell'Emilia Romagna, che i manifestanti considerano "un disastro annunciato".

Gli attivisti per il clima hanno protestato anche a Londra, durante l'assemblea annuale degli azionisti del colosso petrolifero Shell.

I manifestanti hanno cercato di prendere d'assalto il palco, interrompendo più volte l'evento.

"Shell sta continuando a trivellare nuovi giacimenti di petrolio e gas qui nel Regno Unito - dice Carina Manitius, manifestante di Fossil Free London - e in tutto il mondo in alcune delle regioni più ricche di biodiversità nelle Filippine e nel Delta del Niger.

Nonostante il loro scenario interno dica che la continua espansione del petrolio e del gas ci spingerà fuori dalla soglia critica del riscaldamento globale, ci condurranno ancor di più verso altre estinzioni e catastrofi climatiche".

In Svizzera, intanto, decine di attivisti per il clima sulla pista dell'aeroporto di Ginevra hanno interrotto brevemente il traffico aereo.

La Polizia è intervenuta per allontanare gli attivisti, compresi alcuni di essi che si erano attaccati agli aerei.

Gli eventi meteorologici estremi hanno causato perdite pari a 4,3 trilioni di dollari all'economia globale in mezzo secolo, secondo i dati forniti martedì dall'Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Roma, figure trasparenti volteggiano sotto gli occhi della gente

Parigi, ecoattivisti contro l'assemblea generale di TotalEnergies: tafferugli con la polizia

Al via Vinitaly: oltre 4mila cantine presenti, Lollobrigida contestato