Guinzaglio al figlio della compagna, uomo a giudizio

La Polizia la libera grazie all'intervento della sorella
La Polizia la libera grazie all'intervento della sorella
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VERONA, 13 MAG - Avrebbe legato con un guinzaglio il figlio adolescente della compagna per impedirgli di difendere la madre, che subiva aggressioni e minacce soprattutto durante il periodo del lockdown. Con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, danneggiamento, lesioni, minacce e violenza privata, un uomo di 52 anni, A.T., residente a Verona, è stato rinviato a giudizio dal Gip del Tribunale. Gli episodi oggetto del processo risalgono al periodo delle restrizioni per il Covid, ma la donna ne avrebbe denunciati altri, tra cui anche di violenza sessuale, che però aveva ritrattato. Rinviato a giudizio, l'uomo era stato assolto dall'accusa più grave e condannato a 8 mesi per le minacce alla sorella e alla madre di lei. Per i nuovi episodi il processo avrà inizio il 9 giugno. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, Hrw: Israele non sta rispettando la sentenza della Corte dell'Onu sugli aiuti umanitari

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Mattino

Migranti: anniversario strage di Cutro, i parenti delle vittime denunceranno il governo italiano