Le valanghe sono più frequenti e più intense?

Un'unità della Polizia di alta montagna guida un elicottero durante un'esercitazione di ricerca e soccorso nelle Alpi francesi, il 16 marzo 2023
Un'unità della Polizia di alta montagna guida un elicottero durante un'esercitazione di ricerca e soccorso nelle Alpi francesi, il 16 marzo 2023 Diritti d'autore NICOLAS TUCAT/AFP or licensors
Diritti d'autore NICOLAS TUCAT/AFP or licensors
Di Knarik PapoyanEuronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Euronews ne ha parlato con il dottor Benjamin Zweifel dell'Istituto federale per lo studio della neve e delle valanghe

PUBBLICITÀ

Molti sono rimasti sorpresi nell'apprendere che tra le sei persone rimaste uccise da una valanga nelle Alpi francesi domenica scorsa ci sono anche delle guide alpine esperte. La valanga si è verificata sul ghiacciaio dell'Armancette. Le condizioni meteorologiche nella zona sono state favorevoli durante il fine settimana e stando a François Barbier, sindaco del comune di Les Contamines-Monjois, il servizio meteorologico nazionale Météo-France non ha emesso un allarme valanghe, valutando il rischio come "limitato". Anche le condizioni per sciare erano "buone".

Venerdì i membri delle squadre di soccorso italiane hanno annunciato di aver trovato i corpi di tre persone disperse giovedì dopo una valanga a Pointe de la Golette, nella zona di Tignes, al confine con la Francia. La guida del gruppo è riuscita a sfuggire alla valanga e a unirsi ai soccorritori che stanno conducendo le ricerche. Pointe de la Golette, a un'altitudine di 3.100 metri sul livello del mare, si trova al confine tra la Savoia e la Valle d'Aosta.

Quali sono le cause delle valanghe?

Le valanghe sono un pericoloso fenomeno naturale diffuso in tutta Europa. Perché si verifichino è necessaria una combinazione di diversi fattori. Innanzitutto, su un pendio deve accumularsi una grande quantità di neve. Poi, una forte nevicata, il disgelo o le precipitazioni fanno sì che la massa si alzi e si abbassi spontaneamente, oppure che si verifichi una valanga di neve. 

Spesso anche una leggera vibrazione, che può essere innescata da un forte rumore o dal semplice passaggio di uno sciatore in discesa, è sufficiente a scatenare una valanga. Anche le forti raffiche di vento o l'aumento delle temperature possono scatenare valanghe.

Jean-Christophe Bott/© KEYSTONE / JEAN-CHRISTOPHE BOTT
Le squadre di soccorso lavorano sul luogo della valanga nella stazione sciistica di Crans-Montana, in Svizzera, 20 febbraio 2019Jean-Christophe Bott/© KEYSTONE / JEAN-CHRISTOPHE BOTT

Frequenza delle valanghe

I corpi delle tre persone morte in seguito a una valanga a Pointe de la Golette, tutti di nazionalità italiana, sono stati ritrovati venerdì mattina e portati ad Aosta, ha dichiarato all'Afp Tiziano Trevisan, portavoce del Soccorso Alpino della Val d'Aosta.

La guida del gruppo di turisti è riuscita a sfuggire alla valanga e a raggiungere i soccorritori italiani che li stavano cercando. È attualmente ricoverato in ospedale, ma il suo stato di salute non è preoccupante, ha dichiarato Trevisan.

La morte di sei persone, domenica, in una valanga sul ghiacciaio dell'Armancette, nel massiccio del Monte Bianco, in Alta Savoia, ha lasciato molti interrogativi: le valanghe sono più frequenti? Sono più intense? Il cambiamento climatico è tra le possibili cause? Euronews ha posto questa e altre domande al dottor Benjamin Zweifel dell'Istituto federale per lo studio della neve e delle valanghe.

"Se si considerano le Alpi europee, ogni anno si registrano in media 100 morti a causa delle valanghe. Questo numero è rimasto abbastanza stabile negli ultimi decenni - spiega lo scienziato -. Abbiamo assistito a un forte aumento del numero di incidenti, parallelamente allo sviluppo del 'turismo della neve': sci, sci fuori pista, tutti questi tipi di attività. Tutto questo è iniziato molti anni fa, negli anni '70 e '80. Ma negli ultimi 20 o 30 anni, come ho detto, la situazione è rimasta abbastanza stabile".

STR/AFP
Una strada bloccata a Lienz, nel Tirolo orientale, dopo una forte nevicata che ha causato il pericolo di valanghe, 8 dicembre 2020STR/AFP

Cambiamenti climatici

Alcune condizioni meteorologiche influenzano la frequenza e l'intensità delle valanghe? Che ruolo hanno i cambiamenti climatici?

"Una valanga è il risultato delle condizioni meteorologiche degli ultimi giorni o settimane, non è un fenomeno climatico. Quindi gli elementi sono esattamente gli stessi di 100 anni fa. Le valanghe hanno la stessa 'forma', le stesse dimensioni. Questo non cambia con il riscaldamento globale, anche se ci sono stati alcuni cambiamenti - spiega Zweifel -. Le temperature sono aumentate e le valanghe si verificano ora ad altitudini più elevate. Quindi possiamo dire che non ci sono quasi valanghe ad altitudini, diciamo, ai 1.500 metri. Perché lì la neve è quasi assente. Ma stiamo assistendo a valanghe a quote più elevate, e questa è la nuova peculiarità causata dal cambiamento climatico".

FABRICE COFFRINI/AFP or licensors
Escavatori rimuovono la neve nell'area in cui una valanga ha ricoperto la linea ferroviaria tra Visp e Taesch, in SvizzeraFABRICE COFFRINI/AFP or licensors

Precauzioni per la sicurezza: i consigli degli esperti

Come essere il più sicuri possibile quando si va in montagna? I consigli di Benjamin Zweifel:

  • La cosa più importante è essere ben informati sulla situazione in montagna e sul grado di pericolo di valanghe;
  • Bisogna scegliere il percorso giusto e la montagna giusta;
  • Se non si sa nulla del pericolo di valanghe e della loro valutazione sul terreno, è meglio chiedere a una guida professionista che sappia in quale zona si può essere più sicuri.
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Balcani: il Kosovo si riarma con Javelin e droni Bairaktar, esercitazioni militari serbe al confine

Maltempo: neve e disagi in molti Paesi europei, rischio grandine in Centro Italia

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"