EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Russia: resta in carcere il giornalista del Wsj Evan Gershkovich, respinto il ricorso

Il giornalista Evan Gershkovich
Il giornalista Evan Gershkovich Diritti d'autore NATALIA KOLESNIKOVA/AFP or licensors
Diritti d'autore NATALIA KOLESNIKOVA/AFP or licensors
Di Redazione italiana
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il giornalista è in carcere a Mosca dal 29 marzo con l'accusa di spionaggio; la Corte ha respinto il ricorso contro la detenzione presentato dalla sua difesa. Ieri ha ricevuto la visita dell'ambasciatrice americana

PUBBLICITÀ

Evan Gershkovich, il giornalista americano in carcere in Russia dal 29 marzo con l'accusa di spionaggio, resterà in prigione. Oggi la corte ha respinto il ricorso dei suoi avvocati contro l'arresto e ha deciso che il corrispondente del Wall Street Journal dovrà rimanere in detenzione almeno fino al prossimo 29 maggio.

La misura segue un inasprimento delle misure da parte del Cremlino contro le voci che riportano quanto sta accadendo con l'Ucraina.

Il team legale del giornalista ha detto di aver offerto al tribunale una cauzione per evitare la detenzione, tuttavia il tribunale ha rifiutato la proposta.

Alexander Zemlianichenko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Il corrispondente del Wsj Evan Gershkovich in un tribunale a MoscaAlexander Zemlianichenko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

 "Abbiamo suggerito al tribunale di prendere in considerazione la scelta di misure preventive non legate all'isolamento dalla società, compresi gli arresti domiciliari o una cauzione per un importo di 50 milioni rubli (612 mila dollari)", ha detto l'avvocato Maria Korchagina.

Il supporto degli USA

Il giornalista era in aula a Mosca per l'udienza. In aula anche l'ambasciatrice statunitense Lynne Tracy che ieri gli ha reso visita e rinnovato il suo supporto

"Continueremo ad aiutarlo e a chiedere l'accesso consolare. Le accuse sono infondate", ha dichiarato Tracy. "È stato difficile per me vedere come un giornalista innocente fosse tenuto in tali condizioni".

In caso di condanna, il giornalista rischia fino a 20 anni di carcere. Gershkovich, il suo giornale e il governo degli Stati Uniti negano tutte le accuse e ne chiedono il rilascio.

"Per quanto riguarda Evan Gershkovich - afferma Antony Blinken, segretario di Stato USA - l'ambasciatore Tracy e il nostro funzionario consolare capo hanno potuto vedere Evan in prigione a Mosca.

Posso riferire che è in buona salute e di buon umore, considerate le circostanze: continuiamo a chiedere la sua immediata liberazione da questa ingiusta detenzione".

Alexander Zemlianichenko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
L'ambasciatrice Lynne Tracy parla ai media dopo la sentenza del corrispondente Evan GershkovichAlexander Zemlianichenko/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

Il primo corrispondente in Russia arrestato dalla Guerra Fredda

Il Servizio di sicurezza federale russo ha arrestato Gershkovich a Ekaterinburg a fine marzo accusandolo di aver cercato di ottenere informazioni riservate su una fabbrica di armi russa. 

Il giornalista del Wall Street Journal è il primo corrispondente americano dai tempi della Guerra Fredda a essere detenuto in Russia con l'accusa di spionaggio e il suo arresto ha scosso i giornalisti del Paese e suscitato indignazione in Occidente.

In precedenza, nel 1986, fu arrestato Nicholas Daniloff, corrispondente da Mosca per U.S. News and World Report.

Daniloff fu rilasciato senza accusa 20 giorni dopo in uno scambio con un impiegato sovietico della missione delle Nazioni Unite, arrestato dall'Fbi con l'accusa di spionaggio.

Un altro dirigente americano della sicurezza aziendale, Paul Whelan, è stato imprigionato in Russia dal dicembre 2018 con accuse di spionaggio, che la sua famiglia e il governo degli Stati Uniti hanno definito prive di fondamento.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Un anno di carcere russo per il giornalista Usa, Evan Gershkovich

Russia: resta in carcere il giornalista del Wsj accusato di spionaggio Evan Gershkovich

Leader palestinese muore per sciopero della fame in un carcere israeliano. Gaza lancia tre razzi