Israele ricorda l'olocausto e fa appello all'unità nazionale

Il premier israeliano Netanyahu
Il premier israeliano Netanyahu Diritti d'autore Tsafrir Abayov/Copyright 2023 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La cerimonia con le massime autorità dello Stato dopo tre mesi di proteste di massa

PUBBLICITÀ

In ricordo dei sei milioni di ebrei uccisi dai nazisti, la fiamma arde nello Yad Vashem, il memoriale dell'Olocausto in Israele. Qui si riuniscono le massime autorità dello Stato, in una ricorrenza che segna l'inizio delle celebrazioni, sentite come mai. 

Il presidente israeliano Isaac Herzog fa appello all'unità nazionale dopo tre mesi di proteste di massa contro il piano del governo che avrebbe dovuto portare a una sostanziale revisione del sistema giudiziario."Quest'anno i sentimenti sono duri e le spalle sono ingobbite, come a testimoniare il peso della discordia che grava su di noi", avverte. Rivolgendosi ai cittadini di Israele, poi formula una "semplice preghiera": "Lasciate che questi giorni sacri, che iniziano stasera e terminano con il giorno dell'Indipendenza, siano al di sopra delle dispute".

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu avverte invece i nemici di Israele, come l'Iran: non devono pensare erroneamente che le divisioni interne abbiano indebolito il Paese."La lezione principale che abbiamo imparato dall'Olocausto è che dobbiamo arginare le forze del male, il più presto possibile", sostiene. "Lo Stato ebraico deve assicurarsi di avere il potere di difendersi da solo contro qualsiasi nemico, contro qualsiasi minaccia", aggiunge.

Colonna sonora è una canzone  di Leonard Cohen, "Who by fire", in versione ebraica, che fa riferimento a una preghiera durante la guerra nel Kippur, nel 1973, quando l'autore raggiunse Israele per dare il suo sostegno ai soldati al fronte. La musica non è cambiata.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

75 anni di Israele: ancora proteste contro la riforma della giustizia voluta da Netanyahu

Olocausto: 35esima Marcia dei viventi ad Auschwitz-Birkenau

Vendetta, geopolitica e ideologia: perché l'Iran ha attaccato Israele