EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Ucraina, almeno un terzo del Paese è minato: metti un piede in fallo e muori

Un geniere ucraino raccoglie resti di granate nella regione di Kharkiv
Un geniere ucraino raccoglie resti di granate nella regione di Kharkiv Diritti d'autore Andrii Marienko/AP
Diritti d'autore Andrii Marienko/AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dall'inizio della guerra, almeno 758 civili sono morti in Ucraina a causa delle esplosioni dei residui bellici

PUBBLICITÀ

I combattimenti in Ucraina hanno lasciato sul terreno residui letali.
Migliaia di mine, ordigni inesplosi e munizioni rendono la vita dei civili molto più pericolosa, anche un mese dopo l'ultimo attacco. 

Almeno un terzo del Paese è minato e deve essere bonificato.

Civili, i più esposti alle esplosioni delle mine

Aleksandr Lobov, direttore dell'azione antimine del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite, sottolinea il rischio per i residenti nelle zone minate: "Devono capire che c'è un pericolo. Devono sapere come trasmettere questo messaggio ai loro figli, ai loro parenti, per salvare la loro vita".

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sostiene che "non c'è vera pace se un bambino rischia di morire a causa di una mina antiuomo russa".

Anche Vsevolod Prokofiev, responsabile media di Save the Children, fotografa una situazione drammatica: "Sono da poco uscito dal viaggio nella regione di Kharkiv, precisamente a Izyum e nei villaggi vicini. Quello a cui ho assistito è davvero terrificante perché non c'è una sola famiglia, probabilmente, nelle vicinanze che non sia stata colpita o da un esplosivo di qualsiasi tipo o da mine antiuomo".

Il lavoro di sminamento in Ucraina

In media, uno sminatore può mettere in sicurezza un'area di 10 metri quadrati al giorno. 

Nelle aree urbane come Kiev i tempi possono essere ancora più lenti. 

Lo sminamento dell'intero territorio richiederà decenni e costerà almeno 400 milioni di dollari all'anno, secondo il governo ucraino.

Nelle aree contaminate, gli incidenti sono diventati un fatto quotidiano. I trattori fanno regolarmente esplodere le mine sulle strade di campagna.

Dall'inizio della guerra, almeno 758 civili sono morti in Ucraina a causa delle esplosioni dei residui bellici. 

Per il momento, la priorità dei servizi di sminamento è quella di liberare le città e le strade principali.

Molti campi e foreste sono diventati "no-go zone".

"C'è una sorta di dilemma. Al momento la gente non ha molte opzioni per sopravvivere. Sicuramente, a loro rischio e pericolo inizieranno a coltivare, alcuni a pescare, ecc. Quindi - conclude Aleksandr Lobov, direttore dell'azione antimine del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite - la cosa più importante per noi, e per tutte le altre organizzazioni coinvolte, è di sensibilizzare la popolazione alla massima cautela e accelerare le operazioni di bonifica".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mosca: "Progressi nell'area ovest di Bakhmut". Kiev annuncia sanzioni e chiede l'1% di Pil in armi

Ucraina, le Forze russe si preparano in vista di una controffensiva

Il capo del gruppo Wagner contraddice il resoconto "nazista" del Cremlino in Ucraina