EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Ucraina, presto la controffensiva dopo la brutale campagna russa

Sasha Vakulina, Euronews
Sasha Vakulina, Euronews Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Oleksandra Vakulina
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Mentre si combatte, il leader del gruppo paramilitare russo Wagner, Yevgeny Prigozhin, ha affermato che l'Ucraina ha 200.000 riserve concentrate per attaccare lungo l'intera linea del fronte orientale

PUBBLICITÀ

Mentre si combatte, il leader del gruppo paramilitare russo Wagner, Yevgeny Prigozhin, ha affermato che l'Ucraina ha 200.000 riserve concentrate per attaccare lungo l'intera linea del fronte orientale.

Secondo l'Istituto per lo studio della guerra “Le dichiarazioni esagerate di Prigozhin sull'imminente minaccia alle forze russe sono probabilmente un tentativo per assicurarsi maggiori rifornimenti e rinforzi dal Ministero della Difesa russo. Un modo per salvare le forze a Bakhmut

Prigozhin ha negato quanto dichiarato dal Cremlino secondo cui la Russia sta portando avanti una guerra contro la Nato in Ucraina e si è chiesto se ci siano effettivamente nazisti in Ucraina, come afferma costantemente il Cremlino. Prigozhin ha affermato che la Russia sta combattendo "esclusivamente contro gli ucraini" e contro quelli che ha definito mercenari "russofobi" che sostengono volontariamente l'Ucraina. Ma non sta facendo una guerra alla Nato.

Il comandante delle forze di terra ucraine, Oleksandr Syrskyi, ha dichiarato che gli elementi del gruppo Wagner rimangono la principale forza russa che opera nella zona di Bakhmut, forza che non ha ancora perso le propria capacità offensive. Syrskyi ha notato che mentre le forze del gruppo Wagner hanno ancora un vantaggio numerico in prima linea, le forze ucraine continuano a esaurire i mercenari.

Nell’area di Avdiivka le forze di Mosca continuano a formare nuove brigate costituite dalle cosiddette unità della regione separatista della Repubblica popolare di Donetsk controllata dalla Russia e da personale mobilitato. Le forze russe hanno continuato ad attaccare le posizioni ucraine intorno ad Avdiivka.

Sempre secondo il think tank ISW, che cita una fonte russa, è troppo presto per speculare sugli sforzi di Mosca per creare un’escalation attorno ad Avdiivka. Stando al principale comandante delle forze di terra dell'Ucraina, le sue forze inizieranno presto una controffensiva dopo aver resistito alla brutale campagna invernale della Russia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: almeno 9 morti e 29 feriti nel raid russo a Kryvyj Rih, la città di Zelensky

Guerra in Ucraina: nel Donetsk ordinata l'evacuazione dei bambini, la Russia avanza su Chasiv Yar

Guerra in Ucraina, salgono a 16 le vittime dell'attacco russo su un negozio a Kharkiv