EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Regno Unito: i migranti che arrivano in barca non avranno il diritto d'asilo

Il primo ministro britannico Rishi Sunak
Il primo ministro britannico Rishi Sunak Diritti d'autore Leon Neal/Pool Photo via AP
Diritti d'autore Leon Neal/Pool Photo via AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Secondo il progetto di legge sull'immigrazione del governo, chi raggiunge le coste britanniche a bordo di un'imbarcazione di fortuna non potrà presentare domanda di asilo

PUBBLICITÀ

Più in difficolta sei, meno tutele hai. Vale se sei migrante e arrivi nel Regno Unito.
Secondo il progetto di legge sull'immigrazione del governo, chi raggiunge le coste britanniche a bordo di una piccola imbarcazione di fortuna non potrà presentare domanda di asilo. 

Il ministro degli Interni britannico, Suella Braverman, assicura che il provvedimento sull'immigrazione non è fuorilegge: "Non stiamo infrangendo la legge. E nessun rappresentante del governo ha detto che stiamo violando la legge. Anzi, abbiamo chiaramente ribadito di essere in regola con tutti i nostri obblighi internazionali - ha detto Braverman - Dobbiamo prendere misure compassionevoli, ma necessarie ed eque, perché ci sono persone che stanno morendo per cercare di arrivare qui, stanno violando le nostre leggi, stanno abusando della generosità del popolo britannico".

In un tweet, l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha denunciato la legge britannica affermando che, se approvata, "equivarrebbe a un divieto di asilo" e sarebbe una "chiara violazione della Convenzione sui rifugiati".

Il primo ministro britannico Rishi Sunak ha dichiarato che gli immigrati "illegali", che arrivano nel Regno Unito via mare, saranno espulsi "nel giro di poche settimane eperderanno per sempre il diritto a risiedere nel Regno Unito o a richiedere la cittadinanza britannica.

Due le possibilità: o saranno rispediti nel loro Paese, se sicuro, o andranno in un Paese terzo".

Nel 2022 circa 46mila migranti hanno attraversato la Manica su piccole imbarcazioni: si tratta di un incremento massiccio rispetto ai 28mila dell'anno precedente.
Dall'inizio di quest'anno, 3mila persone hanno già raggiunto le coste inglesi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il bullismo di Raab: vice premier britannico costretto alle dimissioni

Soccorsi al largo della Libia 92 migranti

Elezioni Regno Unito: il ritorno di Nigel Farage, i conservatori perdono voti