Afghanistan: ministro difende il divieto di università per le donne

Afghanistan, divieto di università per le donne
Afghanistan, divieto di università per le donne Diritti d'autore Ebrahim Noroozi/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"Non rispettano regole su abbigliamento e la mescolanza con uomini è vietata dalla Sharia"

PUBBLICITÀ

Le immagini delle studentesse afghane espulse dalle università in seguito alla decisione del governo talebano di vietare alle donne l’istruzione universitaria hanno suscitato l'indignazione del mondo. Una scelta che il ministro del'Istruzione del regime talebano ha difeso in un’intervista televisiva in cui si è schierato contro le critiche.

Nida Mohammad Nadim ha detto che le donne nelle università "non rispettano le regole sull’abbigliamento e si vestono come se dovessero partecipare a una cerimonia di nozze". L'altro problema è che "nella maggior parte delle università, uomini e donne non sono separati, il che non è consentito dalla legge della Sharia".

Nel corso degli ultimo mesi, i talebani hanno rinnegato le loro promesse di rispettare i diritti delle donne e delle minoranze. Alcune afghane ancora scendono in piazza per protestare contro un regime che le annienta e contro il quale non hanno alcun potere.

Per approfondire:

La rabbia delle universitarie di Kabul

Afghanistan, i talebani festeggiano il primo anniversario dal ritorno al potere

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Afghanistan, due anni di regime talebano

Afghanistan: sopravvivono in quattro allo schianto dell'aereo

Nuovo terremoto colpisce l'Afghanistan. Danni alle strutture ma non ci sono vittime