Incendio ditta materiale elettronico, scuole chiuse in 5 Comuni

Prefettura Macerata apre Ccs e invita a tenere finestre chiuse
Prefettura Macerata apre Ccs e invita a tenere finestre chiuse
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MACERATA, 06 DIC - Sta andando avanti dalla scorsa notte e proseguirà per tutta la notte il lavoro di 21 vigili del fuoco, provenienti da vario comandi delle Marche, per spegnere definitivamente un incendio divampato nel capannone della Remel, azienda che si occupa di riciclo di materiale elettrico ed elettronico, a Casette Verdini di Pollenza (Macerata). Le fiamme sono state domate e circoscritte, ma una parte della struttura è pericolante. Le squadre dei vigili del fuoco stanno utilizzando la schiuma antincendio per soffocare le fiamme, abbattere i fumi e abbassare le temperature all'interno del capannone. Dal quale si è levata una colonna di fumo nero che si è diffusa in una vasta area: domani saranno chiuse le scuole di Casette Verdini, di Sforzacosta di Macerata, di Urbisaglia, di Tolentino e di Corridonia. In alcune località saranno chiuse anche le attività. La Prefettura di Macerata ha convocato i sindaci e ha aperto il Centro di coordinamento soccorsi, invitando la popolazione a tenere le finestre chiuse, ad usare le mascherine all'aperto e non mangiare verdure a foglia larga. Domani dovrebbero essere resi noti i risultati dell'analisi dell'aria fatte dall'Arpam. Ancora ignote le cause del rogo. I titolari escludono operò che si tratti di dolo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Regno Unito, legge sui migranti: i richiedenti asilo saranno deportati in Ruanda

Le notizie del giorno | 23 aprile - Pomeridiane

Italia, Senato vota su gruppi pro vita nei consultori: polemiche su aborto in decreto Pnrr