Sci: Cervinia, da venerdì piste aperte sul versante italiano

Basse temperature in quota hanno favorito l'innevamento
Basse temperature in quota hanno favorito l'innevamento
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 23 NOV - Cervinia è la prima grande stazione delle Alpi italiane a riaprire i suoi impianti. Nelle ultime settimane le basse temperature hanno favorito l'innevamento, artificiale e non, dopo la delusione per l'annullamento della gare di Coppa del mondo di sci alpino a cause delle condizioni climatiche. Così da venerdì 25 novembre gli appassionati dello sci e gli amanti della neve potranno ricominciare a scendere lungo i pendii innevati ai piedi della 'Gran Becca'. Agli impianti che salgono a Plan Maison, Cime Bianche Laghi e Plateau Rosa, andranno ad aggiungersi le seggiovie Plan Maison, Fornet, Bontadini con le piste 6, 6.0, 6.00, il tapis roulant di Plan Maison, la pista del Ventina (n. 7) fino a Cime Bianche Laghi e la seggiovia Gran Sometta con la pista 12. Per l'occasione, nel primo weekend (25-27 novembre) la funivia da Breuil-Cervinia entrerà in funzione già alle ore 8 mentre l'ultima discesa da Plateau Rosa avverrà alle 16.10. L'inaugurazione del 25 novembre rappresenta il primo tassello verso l'apertura, prevista nelle prossime settimane, di tutto il Cervino Ski Paradise che, oltre a Breuil-Cervinia, comprende i comprensori sciistici di Valtournenche, Torgnon e Chamois. E l'inizio di una stagione che dall'autunno si protrarrà fino a primavera inoltrata, concludendosi - nelle previsioni dei gestori - il 7 maggio 2023. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina, vicino a Bakhmut campi minati e barriere anticarro per frenare l'avanzata russa

Guerra in Ucraina, Kiev teme un tentativo di sfondamento più ampio nell'estate del 2024

Ungheria, ecco le norme sull'immigrazione più severe d'Europa