Manca poco al fischio d'inizio dei Mondiali più controversi di sempre

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Doha si veste con i colori del calcio mondiale
Doha si veste con i colori del calcio mondiale   -   Diritti d'autore  Hassan Ammar/Copyright 2022 The AP. All rights reserved   -  

Uno dei Mondiali più attesi, sia per motivi calcistici che extra calcistici, inizia domenica in Qatar. Trentadue squadre, sessantaquattro partite, ventinove giorni di competizione, per la prima Coppa del Mondo in Medio Oriente.

Nonostante le polemiche su Qatar 2022, il presidente della FIFA Gianni Infantino ritiene che il torneo avvicinerà le persone: "Non dobbiamo dimenticare il messaggio chiave, che è quello dell'unità, del calcio che unisce il mondo, che unisce le persone, che costruisce ponti. Tutti coloro che amano il calcio, che fanno parte di una squadra, che fanno parte di gruppi di tifosi, sanno che il calcio ha questa magia unica di unire le persone".

Ci sono i vari Lionel Messi, Cristiano Ronaldo, Kylian Mbappé, che si giocano sul campo la possibilità di essere i migliori e di conquistare il primo - o nel caso del francese il secondo di fila - titolo di Campioni del Mondo.

La grande assente di lusso, come ben sappiamo, è l'Italia di Roberto Mancini, che dovrà guardare i Mondiali dal divano di casa, per la seconda edizione consecutiva.

L'unica certezza è che i tifosi di tutto il mondo non resteranno delusi, come ci spiega il nostro corrispondente da Doha, Sam Ashoo: "L'entusiasmo a Doha si fa sentire, la gente del posto aspetta questo momento da oltre dodici anni. Il Qatar ha una popolazione di circa 2 milioni di abitanti. Ora il numero di persone presenti è notevolmente aumentato e la competizione non è ancora iniziata. Qui dove mi trovo, nella capitale, molti edifici sono ricoperti dalle bandiere dei Paesi partecipanti e da molti murales di giocatori. È un'opera d'arte calcistica. Oltre 3,5 miliardi di persone hanno seguito i Mondiali di calcio in Russia nel 2018. Il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha dichiarato solo il mese scorso che si aspetta che altri 1,5 miliardi di persone guardino questo mondiale qui in Qatar. C'è molta curiosità per vedere se la più piccola nazione ospitante di sempre riuscirà davvero a farcela".