EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Russia, il sindaco di Mosca Sobjanin: fedelissimo di Putin o possibile successore?

Russia, il presidente Putin e il sindaco di Mosca Sobjanin
Russia, il presidente Putin e il sindaco di Mosca Sobjanin Diritti d'autore GAVRIIL GRIGOROV/AFP
Diritti d'autore GAVRIIL GRIGOROV/AFP
Di Stefania De Michele
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Annunciata a Mosca dal sindaco Sobjanin la fine della mobilitazione parziale per la partenza al fronte

PUBBLICITÀ

La buona notizia arriva dal sindaco di Mosca, Sergey Sobjanin: la mobilitazione parziale nella Capitale è terminata. Con effetto immediato, le cartoline di precetto per la partenza al fronte non hanno più validità.

Mosca: stop alle cartoline per partire come riservista

Le scene dei residenti moscoviti in fuga e il mal di pancia delle élite della metropoli russa, stanche della guerra, hanno sortito il loro effetto. Tanto più che la coscrizione speciale ha riguardato nella regione di Mosca circa 32.000 persone, l'1% dei residenti idonei.

L'annuncio del sindaco, che ancora non poggia su un decreto del presidente, Vladimir Putin, ben rappresenta il movimento carsico di dissenso, che si muove cauto in Russia.

Putin, il dissenso

In questo contesto, il ruolo di Sobjanin è controverso: sindaco di Mosca dall'ottobre 2010, rieletto in ultima battita nel 2018 con il settanta per cento dei voti, Sergey Sobjanin non sarebbe lì se non godesse dei favori di Putin, che - tra l'altro - l'aveva chiamato con sé al governo durente la staffetta con Medvedev. 

Ma, da più parti, il fedelissimo Sobjanin è indicato come il possibile successore del presidente, sostenuto da alti funzionari e dirigenti russi, critici nei confronti dell'avventura bellica del presidente. 

Sobjanin possibile successore del presidente?

Chi vede la breccia nel muro di potere putiniano, descrive lui, Sobjanin, 64 anni, due lauree in giurisprudenza e ingegneria, sulla riva del fiume ad aspettare. Prudente, dunque, salvo in occasione della mobilitazione e del referendum indetto nelle quattro province ucraine, su cui il sindaco avrebbe espresso il suo parere contrario.  

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Putin: "Sarà il decennio più pericoloso dalla fine della Seconda Guerra Mondiale"

Bielorussia: arrivano i soldati di Mosca per difendere il confine

Zelensky: "Con Mosca dialogo impossibile. Al terrore va risposto con la forza"