EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Zelensky: "Con Mosca dialogo impossibile. Al terrore va risposto con la forza"

L'intelligence britannica: "L'avanzata ucraina su Kherson spinge le forze russe ad arretrare il fronte"
L'intelligence britannica: "L'avanzata ucraina su Kherson spinge le forze russe ad arretrare il fronte" Diritti d'autore Leo Correa/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Diritti d'autore Leo Correa/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Zelensky dopo la condanna della Russia da parte del Consiglio d'Europa: "Dialogo impossibile. Al terrore va risposto con la forza". Accuse russe a Kiev: "Attacchi anche sul nostro territorio". L'intelligence britannica: "Le forze di Mosca in arretramento"

PUBBLICITÀ

Autorità e media russi moltiplicano le accuse di attacchi ucraini sul loro territorio. La televisione RTR ha diffuso le immagini di un immobile danneggiato e di importanti macerie al suolo, sostenendo che provengano da Belgorod, città dell'omonima regione frontaliera, il cui governatore aveva ieri denunciato il bombardamento a un deposito di munizioni

Zelensky: "Con Mosca dialogo impossibile, al terrore va risposto con la forza"

Il presidente ucraino Zelensky si è intanto felicitato della risoluzione con cui l'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europaha bollato l'attuale leadership russa come "regime terrorista": "Mai l'Europa è stata forte come oggi - ha detto -. Si tratta di un segnale politico a tutti gli altri paesi: non può esserci dialogo, con questo manipolo di terroristi che ha scatenato, la più atroce guerra degli ultimi 80 anni. Al terrore bisogna va risposto con la forza. A tutti i livelli". 

Mai l'Europa è stata forte come oggi. Questa risoluzione è un segnale politico a tutti gli altri paesi: non può esserci dialogo, con questo manipolo di terroristi. Al terrore bisogna va risposto con la forza
Volodymyr Zelensky
Presidente ucraino

Mosca accusa e Kiev nega: "Niente attacchi sui civili. È propaganda russa"

All'avanzata ucraina compiuta negli scorsi giorni nella regione di Kherson, le autorità russe che da mesi controllano la città strategica nel sud del Paese hanno replicato, ordinando l'evacuazione dei civili per ragioni di sicurezza e parlando di attacchi indiscriminati alla popolazione. Accuse che Kiev dal canto suo respinge, imputandole alla semplice volontà russa di guadagnare il con senso dell'opinione pubblica.

L'intelligence britannica: "Cacciati da Kherson, i russi arretrano il fronte"

Secondo l'intelligence britannica, l'avanzata ucraina starebbe inducendo Mosca a consolidare una nuova linea del fronte a ovest di Mylove, villaggio situato più a nord-est rispetto a Kherson, lungo il corso del Dnepr.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia, il sindaco di Mosca Sobjanin: fedelissimo di Putin o possibile successore?

Guerra in Ucraina: entrata in vigore la legge sulla mobilitazione, cosa prevede

Guerra in Ucraina: diecimila sfollati nella regione di Kharkiv