This content is not available in your region

Nuova ondata di caldo in Europa: in Francia attese massime a 40°, in Italia 3 città da bollino rosso

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Lille il 19 luglio
Lille il 19 luglio   -   Diritti d'autore  Michel Spingler/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Continua l'ondata di caldo che soffoca con alti e bassi ormai da settimane l'Europa. L'incubo della colonnina di mercurio sopra i 35, sopra i 40, è una realtà in Portogallo, Italia, Spagna e anche in Francia dove proprio in queste ore l'allerta caldo è massima con diversi dipartimenti in rosso: al sud-est domani si sfioreranno i 40 gradi. 

In Francia le acque del Rodano non sono abbastanza fredde per la centrale nucleare

La centrale nulceare di Tricastin potrebbe ridurre la produzione di energia perché la temperatura dell'acqua del Rodano, troppo elevata, non soddisfa le esigenze di raffreddamento. 

A Tolosa, invece, il fiume Garonne si secca, come racconta Mickaël Nguyen, presidente dell'associazione di pescatori di Tolosa: "Il fiume si è ritirato di circa 50-70 metri, anche di 100 metri in alcuni punti. Questa è la natura del livello dell'acqua. Il fiume si è ritirato e ha lasciato il posto alla marna che è visibile oggi". 

In Spagna oltre 1000 morti a luglio per il caldo e il Tirreno è a 30°

In Spagna si contano oltre 1000 decessi riconducibili al grande caldo di questo mese di luglio, un'ecatombe silenziosa. I più fragili cercano riparo al fresco, in luoghi muniti di aria condizionata, rifugi climatici come questo di Barcellona. 

In Italia Perugia Palermo e Roma questo venerdì sono in allerta rossa, e un tuffo nel Mar Tirreno conforta relativamente dato che, come ai tropici, la temperatura dell'acqua è arrivata a 29 gradi di media, 30 alle Eolie. Non va meglio nel Mar Ligure e nell'Adriatio che si attestano su media di 27-28 gradi. Fenomeno che potrebbe generare, proprio come ai tropici, dei fenomeni temporaleschi violenti, i cosiddetti uragani mediterranei.