This content is not available in your region

G7: si tenta approccio comune anche su inflazione

Access to the comments Commenti
Di Gianluca Martucci
euronews_icons_loading
Vertice del G7 a Elmau, in Germania
Vertice del G7 a Elmau, in Germania   -   Diritti d'autore  LUDOVIC MARIN/AFP

La guerra in Ucraina continuerà a essere la questione principale del vertice del G7 in corso in Germania fino a martedì prossimo (28 giugno, ndr). Dopo aver annunciato lo stop alle importazioni di oro dalla Russia, che è il secondo più grande produttore al mondo, nella seconda giornata di colloqui i leader delle prime sette economie del pianeta si impegneranno cercheranno l'unità nel tentativo di limitare gli effetti dell'aumento dei prezzi dei beni alimentari e dell'energia.

"Tutti i paesi del G7 sono preoccupati per gli effetti della crisi. L'economia che rallenta, l'inflazione in continua crescita e le carenze nelle materie prime e nella catena di produzione sono le difficoltà che dobbiamo affrontare ed è per quedsto che dobbiamo assumerci delle responsabilità insieme" ha affermato il cancelliere tedesco Olaf Scholz.

Ma oltre a discutere della guerra in corso, dal castello di Elmau i 7 grandi della Terra hanno annunciato un piano a sostegno delle infrastrutture del mondo finanziato con 600 miliardi di dollari fino al 2027, un terzo del quale sarà coperto dagli Stati Uniti.

"Siamo qui per assumerci un impegno condiviso per massimizzare l'impatto del nostro lavoro", ha detto il presidente Joe Biden annunciando il piano volto a contrastare l'influenza della Cina nei Paesi in via di sviluppo, sebbene Pechino non sia stata esplicitamente menzionata nella conferenza stampa che ha seguito la prima giornata di vertice. L'iniziativa (battezzata "Partnership for Global Infrastructure"), ha risentito dell'emergenza energetica rispetto alla sua versione originale lanciata annunciata un anno fa. In contrasto con le maggiori ambizioni di sostenibilità ambientale avanzate in passato, i miliardi stanziati andranno a favore anche dei progetti utili a combattere la carenza di fonti energetiche a basso costo.

A margine dei colloqui principali si terranno anche numerosi incontri bilaterali. India, Argentina e Sudafrica sono invitati a partecipare alle discussioni. Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky interverrà al G7 in collegamento video.