Missili Taurus a Kiev, Mosca intercetta ufficiali tedeschi: è polemica

Missile Taurus, immagine d'archivio
Missile Taurus, immagine d'archivio Diritti d'autore AP/Copyright 2017 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Scoppia la bufera in Germania per la presunta conversazione tra ufficiali tedeschi intercettati dalle forze russe e il coinvolgimento delle truppe in Ucraina. Scholz fa sapere che sono state avviate indagini interne. Kiev chiede da tempo i missili a Berlino

PUBBLICITÀ

L'emittente televisiva di propaganda russa RT ha pubblicato nei giorni scorsi una conversazione tra generali tedeschi che discutevano di quali obiettivi avrebbero designato le forze ucraine se avessero ricevuto gli attesissimi missili da crociera tedeschi Taurus. La conversazione intercettata è oggetto di indagini "molto attente, molto intense e molto rapide", ha detto sabato il cancelliere tedesco Olaf Scholz, durante la sua visita in Vaticano.

Ufficialmente, Berlino non ha confermato l'autenticità della registrazione, ma i media tedeschi ritengono che sia vera. La pubblicazione dell'audio ha scatenato l'indignazione dei politici tedeschi: non solo per il fatto che l'intelligence russa possa intercettare colloqui di così alto livello, ma anche perché ha scoperto, se autentica, che Olaf Scholz non era del tutto sinceroquando ha difeso la sua decisione di non inviare missili a Kiev.

Germania contraria all'invio di truppe in Ucraina

Una delle argomentazioni del cancelliere tedesco era che il corretto impiego delle armi richiede la presenza di personale militare tedesco sul suolo ucraino, il che è ancora impensabile. Ma gli stessi generali hanno dichiarato nell'audio l'esatto contrario: non è necessario personale tedesco per utilizzare correttamente i Taurus. Tuttavia, il quotidiano tedesco FAZ sostiene che Scholz non ha cambiato opinione ed è ancora contrario all'invio di missili a Kiev.

La posizione del cancelliere tedesco, che cerca di non provocare troppo il Cremlino, è spesso oggetto di aspre critiche. La Germania è ora il secondo fornitore, dopo gli Stati Uniti, di armi e aiuti militari a Kiev. Dallo scoppio della guerra in Ucraina investe sempre più nelle sue forze militari. Pochi giorni fa, Berlino ha annunciato l'invio di cinquemila soldati in Lituania, si tratta del primo dispiegamento permanente di truppe all'estero dalla Seconda guerra mondiale.

Cosa sono i missili Taurus

Il Taurus è un missile da crociera lanciato da un aereo, che si dice abbia una gittata di 500 chilometri, mentre le varianti da esportazione si dice che abbiano una gittata inferiore (300-400), è comunque sufficiente per colpire diversi obiettivi importanti in profondità in Russia. Kiev lo vuole come strumento flessibile e potente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Roma, il cancelliere tedesco Scholz a colloquio privato con Papa Francesco

Guerra in Ucraina: Zelensky da Scholz e Macron per firmare patti di sicurezza

Germania, Scholz inaugura il più grande sito di produzione di munizioni