This content is not available in your region

Covid, maglie più larghe per i viaggiatori vaccinati

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Covid, maglie più larghe per i viaggiatori vaccinati
Diritti d'autore  COVID: holiday mood

La cautela è sempre un imperativo categorico, ma si allargano le maglie dei controlli anti Covid in relazione alle restrizioni di viaggio

Le disposizioni variano sulla base della situazione epidemiologica nei luoghi di partenza e di arrivo. La tendenza è comunque quella di allentare le rigide misure preventive

I visitatori vaccinati che viaggiano in Portogallo non avranno più bisogno di fornire un risultato negativo del test per entrare nel Paese. Un obbligo che resterà in vigore per i non vaccinati.

Anche la Grecia ha eliminato i requisiti dei test all'arrivo per i visitatori completamente vaccinati. Tuttavia, come in molti altri Paesi dell'Unione europea, coloro che hanno ricevuto la seconda dose di vaccino da più di 270 giorni fa devono fare un richiamo

Buone notizie per i visitatori britannici in Francia. Il governo ha annunciato che presto abbandonerà il requisito di un test Covid negativo per le persone vaccinate provenienti da fuori dell'Unione europea.

Un'eventualità che scatta se il numero di infezioni giornaliere continua a scendere.

In Italia l'obbligo di indossare la maschera nei luoghi pubblici è stato allentato in risposta al miglioramento della situazione dei contagi

Stesso discorso in la Spagna: via le mascherine all'aperto, ma con cautela.

"Le mascherine continueranno ad essere obbligatorie al chiuso e anche durante gli eventi organizzati all'aperto, per esempio un concerto, e gli eventi in piedi o seduti dove non può essere garantita una distanza di 1,5 metri", ricorda Isabel Rodriguez Garcia, la portavoce del governo spagnolo.

Per chi viaggia o si dispone a farlo, il consiglio resta quello di controllare sempre le modalità di ingresso nel Paese di destinatione: la situazione evolve rapidamente a seconda dell'impatto della pandemia.