Portogallo, si apre la corsa al litio

Access to the comments Commenti
Di euronews
Portogallo, si apre la corsa al litio
Diritti d'autore  AP vía Business Wire.

La corsa al litio in Portogallo arriva a un punto decisivo. Nonostante le proteste, il governo ha deciso di andare avanti con la gara per le prospezioni alla ricerca del prezioso elemento in sei aree nel nord e nel centro del paese. Contro questa decisione si è schierato il Comune di Pinhel, che ha fatto ricorso alla giustizia per fermare le attività, e nega la fattibilità delle ricerche stesse. A Fundão, ad esempio, si prevedono scavi proprio accanto al principale sistema d'irrigazione della regione.

Paulo Fernandes, sindaco di Fundão, si dice convinto della incompatibilità degli sfruttamenti mineari in regioni a forte vocazione agricola. "In questo settore ci sono stati importanti investimenti, e in questa zona inoltre insistono grandi agglomerati urbani".

Secondo gli specialisti statunitensi il Portogallo avrebbe la più grande riserva di litio di tutta l'Europa e la nona al mondo, in una lista guidata da Cile e Australia. Ma l'estrazione di questo elemento, essenziale per la produzione di batterie, porta molti dubbi in termini di ambiente e sicurezza per le popolazioni.

"Abbiamo sentito parlare dei pericoli e dei problemi che può causare all'ambiente e alle persone. Preoccupa l'idea che potrebbe venire sfruttato il nostro territorio", dice un abitanet del posto. Malgrado le proteste, il governo portoghese si dice interessato a mettere il paese in prima linea, riguardo all'estrazione di litio in Europa.