This content is not available in your region

Il governo del Québec: "Tassa-vaccino" per i No-Vax. E ancora coprifuoco

Access to the comments Commenti
Di Euronews World
euronews_icons_loading
Test in 15 minuti a Montréal, la città più grande del Quebec.
Test in 15 minuti a Montréal, la città più grande del Quebec.   -   Diritti d'autore  Graham Hughes/Copyrighted

Multe in arrivo per i non vaccinati in Québec, la più estesa delle province del Canada.

Secondo il governo locale, i "No-Vax" adulti (dai 18 anni in su) dovranno pagare questa sanzione - una sorta di vera e propria tassa - per contribuire al sovraccarico del sistema sanitario pubblico.
La multa non si applicherà a chi ha un'esenzione medica dal vaccino.

Quasi il 90% degli oltre 8 milioni di abitanti del Québec è già vaccinato.

Il premier del Québec, François Legault, non ha quantificato l'importo dell'ammenda, ma sarà "significativo", ha dichiarato.

"In questo momento, queste persone costituiscono un onere molto importante sulla nostra rete sanitaria e penso che sia normale che la maggior parte della popolazione chieda che ci siano delle conseguenze.
È anche una questione di equità per il 90% della popolazione che ha fatto dei sacrifici, e penso che dobbiamo loro questo tipo di misura”.
François Legault
Primo ministro Quebec
Ryan Remiorz/AP
Il primo ministro del Québec in una foto d'archivio: quando si poteva stringere tranquillamente le mani...Ryan Remiorz/AP

Oltre un quinto di tutti i canadesi (in totale sono 38 milioni) vive in Québec e, sebbene la provincia sia stata una delle prime nel paese a introdurre un "passaporto" per i vaccini, i funzionari della sanità pubblica affermano che la stragrande maggioranza dei pazienti negli ospedali del Québec rimane non vaccinata.

Il Québec ha adottato alcune delle misure di salute pubblica più restrittive di tutto il Nord America, incluso un coprifuoco notturno che è stato reimpostato, per la seconda volta durante la pandemia, nel mese di dicembre.

Screengrab
Sventola la bandiera del Québec.Screengrab