++ Uccide figlio: contestata la premeditazione ++

Nel fermo pm contesta anche l'aver agito "per motivi abbietti"
Nel fermo pm contesta anche l'aver agito "per motivi abbietti"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 04 GEN - Nel fermo notificato domenica pomeriggio a Davide Paitoni per l'omicidio del figlio Daniele e il tentato omicidio della moglie Silvia, da cui si stava separando, il pubblico ministero Luca Petrucci gli contesta anche la premeditazione e l'aver agito "per motivi abbietti". Lo si legge su 'La Prealpina'. I motivi abbietti sarebbero la ritorsione contro la moglie, che contro di lui aveva presentato due denunce per maltrattamenti. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Due anni dall'inizio della guerra in Ucraina: il racconto di Euronews da Kiev

Gaza: l'Unrwa cessa le attività nel nord della Striscia, rifiutato il piano di Netanyahu

Ucraina: Meloni e von der Leyen a Kiev per il G7, il primo sotto la presidenza dell'Italia