This content is not available in your region

Travolto fuori da discoteca, fermato presunto pirata strada

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ventenne lecchese in stato di fermo, la vittima un 57enne
Ventenne lecchese in stato di fermo, la vittima un 57enne

(ANSA) – LECCO, 25 OTT – E’ in stato di fermo, il ventenne di
Bellano (Lecco), identificato come presunto autore
dell’investimento pirata che prima dell’alba di domenica a
Colico (Lecco), ha provocato la morte di Alessandro Martinalli,
57 anni, di Cosio Valtellino (Sondrio). Quest’ultimo, titolare
del locale Crown’s Pub di Rogolo (Sondrio), era appena uscito da
una discoteca della zona, il Continental, e si era incamminato a
bordo strada nella zona del Trivio di Fuentes, quando è stato
travolto poco prima delle 4 del mattino.
Il giovane alla guida dell’auto investitrice, un’Audi, non si è
fermato a prestare soccorso, né ha dato l’allarme, ma avrebbe
solo pensato ad allontanarsi. Secondo le testimonianze dei
presenti vicino al locale, il 57enne era appena uscito dalla
discoteca e stava percorrendo la via verso l’abitato di Colico,
sul bordo della strada.
L’Audi è stata vista procedere a velocità sostenuta.
Sull’asfalto sarebbe rimasta un piccolo segno di frenata e un
pezzo di carrozzeria. L’auto è stata vista fermarsi per qualche
istante e poi ripartire. I ragazzi presenti sul piazzale sono
stati i primi a prestare soccorso.
I carabinieri si sono subito messi alla ricerca dell’auto
pirata: hanno raccolto le testimonianze e incrociandole con le
immagini del sistema di videosorveglianza del locale e quelli
presenti lungo le strada di Colico e dell’Alto Lago, sono
arrivati a individuare un ragazzo di Bellano di circa vent’anni.
Il sostituto procuratore di Lecco Paolo Del Grosso ha aperto un
fascicolo di inchiesta e ha disposto il fermo del giovane che
sarà sentito in queste ore, con conseguente valutazione delle
misure cautelari a suo carico. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.