Lucy a caccia degli asteroidi di Giove, una odissea di 12 anni

Lucy a caccia degli asteroidi di Giove, una odissea di 12 anni
Diritti d'autore Photo : John Raoux (Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.)
Di euronews e ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I segreti più profondi della creazione del sistema solare potrebbero essere nascosti nei sassi cosmici "troiani" che si trovano in prossimità di Giove, fra qualche anno avremo maggiori notizie su di loro

PUBBLICITÀ

Sospinta da un razzo Atlas-5 partito dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral (Stati Uniti) è decollata Lucy, la sonda della Nasa diretta agli asteroidi più misteriosi, che volteggiano in prossimità di Giove e che potrebbero svelare le origini del Sistema Solare. Il viaggio durerà 12 anni cioè un autentico record che include l'osservazione di otto asteroidi remoti, l più vicino nella fascia principale, orbitante tra Marte e Giove, e poi sette misteriosi asteroidi vicini a Giove.

Un viaggio pazzesco

"Riteniamo che la comprensione dei eventuali minacce per la Terra investa l'analisi critica degli asteroidi e soprattutto degli oggetti prossimi alla Terra. Questi in particolare non sono una minaccia immediata per la Terra, sono lontani, ma possiamo apprenderne lo slancio -  spiega Thomas Zurbuchen, uno degli alti dirigenti della NASA - La cosa più emozionante è visitare per la prima volta questi corpi celesti e imparare. Certo ci lanciamo verso una delle orbite più pazzesche che abbia mai visto in una missione assegnata. 12 anni di volo dalla Terra fin lassù...è assolutamente incredibile" conclude.

Lucy, dalla notte dei tempi

La missione (da 981 milioni di dollari)  prende il nome dal fossile della più celebre antenata dell'uomo, Lucy, il cui scheletro ha fornito preziose informazioni sull'evoluzione della nostra specie. La sonda della Nasa proverà a studiare da vicino i cosiddetti asteroidi troiani 'sassi cosmici' che condividono l'orbita con Giove e sono riuniti in due gruppi principali in corrispondenza di due punti di equilibrio (detti 'lagrangiani') dove la forza di gravità di Giove e quella del Sole  contrapponendosi si annullano. 

Finora sono stati identificati più di 7.000 asteroidi troiani, tutti molto diversi fra loro: alcuni sono più rossicci, altri più grigi, probabilmente per la loro diversa composizione chimica. Lucy cercherà di analizzarla con i suoi strumenti di bordo e proverà anche a catturare immagini della loro superficie: un'impresa non facile, considerando che sorvolerà gli asteroidi a una velocità di 5-9 chilometri al secondo. 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La NASA annuncia due missioni su Venere, il vicino più prossimo della terra

L'elicottero di Marte ha origini palestinesi

Una sonda Nasa aggancia un asteroide, ci racconterà la nascita del nostro sistema solare