EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Vela, nel GP di Cadice al via l'Impact League (con un occhio all'ambiente)

AP Photo
AP Photo Diritti d'autore Paolo Giovannini/Paolo Giovannini
Diritti d'autore Paolo Giovannini/Paolo Giovannini
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Si tratta di un'iniziativa progettata per premiare le squadre per le manovre compiute, il tutto finalizzato a ridurre l'impronta di carbonio

PUBBLICITÀ

Migliaia di appassionati si sono riversati sul mare di Cadice, in Spagna, per assistere al sesto Gran Premio velico stagionale.

L'Australia si è assicurata il primo posto dopo un finale al cardiopalma, ma c'è ancora molto da lottare in questa stagione , in coincidenza dell**'întroduzione dell'Impact League**.

Si tratta di un'iniziativa progettata per premiare le squadre per le manovre compiute, il tutto finalizzato a ridurre l'impronta di carbonio.

"Una delle ragioni dietro l'Impact League - dice la direttrice della competizione, Fiona Morgan - risiede nel cambiare comportamenti: dobbiamo essere coraggiosi, se non agiamo ora o facciamo piccoli cambiamenti, non mi va di vedere tutto negativo ma la crisi climatica è reale e tutti hanno bisogno di svegliarsi, incluso lo sport".

from Euronews video
Screengrabfrom Euronews video

L'Impact League ha una propria classifica, che si affianca alla generale, per superarla ogni squadra è responsabile in base a 10 criteri di sostenibilità, che includono nuove tecnologie incentrate su soluzioni energetiche pulite e sulla rimozione della plastica monouso.

"Penso che l'Impact League sia cruciale per la competizione internazionale - dice il velista britannico Ben Ainslie - perché è incentrata sull'agenda della sostenibilità, di cui sia la lega velica che tutte le squadre sono appassionate, e aggiunge un po' di competizione a quella che penso sia una grande iniziativa".

"Lo sport - afferma invece l'australiano Nathan Outteridge, del team Japan - ha il potere di influenzare così tante persone e la vela non è uno sport così grande rispetto al calcio o alla F1.

Questo tipo di sport segue una rotta, poi all'improvviso si nota un grande cambiamento: speriamo di invertire la tendenza e che le persone seguano il nostro esempio".

I vincitori dell'Impact League saranno annunciati dopo il finale di stagione a San Francisco, il prossimo marzo, e guadagneranno finanziamenti per le rispettive ONG che li avranno supportati per tutta la stagione.

L'evento di Cadice è stato all'altezza delle aspettative, ma per la maggior parte di questi esperti velisti è stato molto più che tagliare per primi il traguardo, poiché ora stanno anche gareggiando per il cambiamento e per un futuro migliore.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Muore al largo delle Azzorre l'avventuriero francese Jean-Jacques Savin

Tokyo 2020, oro per l'Italia della vela, trionfa la coppia Tita-Banti

Tennis: Zverev conquista gli Internazionali di Roma, Errani e Paolini vincono il doppio femminile