ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Kabul: è caos dopo l'attentato ma le evacuazioni riprendono

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Kabul: è caos dopo l'attentato ma le evacuazioni riprendono
Diritti d'autore  Khwaja Tawfiq Sediqi/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

La contabilità delle vittime si aggiorna di ora in ora: attualmento il bilancio è di almeno 95 morti, dei quali 13 membri delle forze armate statunitensi.

Lo strazio del post attentato

Il giorno dopo gli attacchi terroristici rivendicati dall'Isis nei pressi dell'aeroporto di Kabul, il ponte aereo tra l'Afghanistan e l'Occidente riprende.

L'attentato ha fatto piombare il caos e la desolazione tra le migliaia di afghani ammassati a ridosso dello scalo nella speranza di salire su uno degli aerei in partenza.

I video postati sui social network mostrano decine di morti e feriti riversi in un canale fognario, circondati da soccorritori sopraffatti e impotenti, e uomini, donne e bambini che corrono in tutte le direzioni per allontanarsi dal luogo delle esplosioni.

Il rischio di nuovi attentati mortali, che prendono di mira le migliaia di disperati in fuga dal regime dei talebani, ha investito di nuova urgenza le operazioni di trasferimento degli sfollati, bersaglio della rabbia fondamentalista.

Quanti evacuati e quanti in attesa

Secondo gli Stati Uniti, più di 100.000 persone sono state evacuate in modo sicuro da Kabul, ma 1.000 cittadini americani e decine di migliaia di afghani stanno ancora lottando per lasciare il Paese.
Il generale Frank McKenzie, che supervisiona l'evacuazione, sostiene che circa 5.000 persone sono in attesa di trovare posto su un volo.

Francia, Spagna e Regno Unito terminano la staffetta in queste ore mentre un volo di rifugiati afghani è arrivato in Albania dopo uno scalo di alcune ore a Tbilisi: 121 persone, tra cui molte donne e bambini, inclusi 11 neonati. Si tratta di attivisti della società civile afghana e delle loro famiglie, che hanno ricevuto l'assistenza medica e avviato l'iter per il loro soggiorno albanese.

Altri afghani evacuati sono arrivati nel Regno Unito, presso la base aerea Raf di Brize Norton.

La Raf ha accolto i rifugiati e distribuito caramelle e peluche ai bambini scesi dal volo.

La Germania ha finito

La Germania ha terminato il suo ponte aereo in Afghanistan: secondo il ministero degli Esteri tedesco, circa 5300 persone, tra cui più di 500 cittadini tedeschi, sono state trasportate in Germania via Tashkent.

Gli attacchi all'aeroporto di Kabul sono avvenuti pochi minuti prima del decollo dell'ultimo aereo tedesco.