Riforma Cartabia: accordo in Cdm

La Ministra della giustizia Marta Cartabia con il premier Mario Draghi
La Ministra della giustizia Marta Cartabia con il premier Mario Draghi Diritti d'autore ROBERTO MONALDO/AFP or licensors
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Accordo in CdM sulla riforma Cartabia. Tempi più lunghi in appello per i processi per reati con l'aggravante mafiosa. Nessun limite per quelli per associazione di stampo mafioso. OK dal M5S: "Non è nostra, ma abbiamo contribuito a migliorarla". Domenica il testo alla Camera

Conte: "Non è la nostra riforma, ma l'abbiamo migliorata"

PUBBLICITÀ

Il pressing di Mario Draghi spiana la strada alla riforma Cartabia del processo penale. Superate le perplessità del Movimento 5 Stelle, in Consiglio dei Ministri matura il compromesso che mette d'accordo tutti. "Non è la nostra riforma, ma abbiamo contribuito a migliorarla", il commento di Giuseppe Conte: "Abbiamo detto che non si può transigere sui processi di mafia e terrorismo e lo abbiamo ottenuto".

AFP
Il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe ConteAFP

Tempi più lunghi per l'aggravante, nessun limite per l'associazione mafiosa

Due i principali perni attorno a cui ruota l'accordo, approvato all'unanimità. Nella fase transitoria di entrata in vigore della nuova prescrizione, fino al 2024, allungamento dei tempi fino a sei anni in appello per i processi per reati con l'aggravante mafiosa, che poi scenderanno a 5. Nessun limite di tempo, invece, per quelli per reati di associazione di stampo mafioso e voto di scambio politico-mafioso, relativi agli articoli 416-bis e ter. 

Cartabia: "Coniugati tempi ragionevoli e garanzia che nessun processo vada in fumo"

"Giornata importante - il commento della Ministra della giustizia, Marta Cartabia -. Abbiamo apportato degli aggiustamenti, ma l'obiettivo resta coniugare tempi ragionevoli e garanzia che nessun processo vada in fumo". 

Soddisfatto Salvini: "Ottenuti gli obiettivi della Lega"

Centrati, dice Salvini, gli obiettivi della Lega: "Non volevamo che andassero in fumo i processi di mafia e terrorismo e così è stato". Soddisfazione anche da parte di Enrico Letta: "Una riforma che ci avvicina all'Europa - ha detto -. Un giusto equilibrio per superare quella precedente, senza scadere nell'immunità". Domenica la calendarizzazione in Aula. Alle 14 il voto della pregiudiziali, poi l'esame della riforma.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Al via Vinitaly: oltre 4mila cantine presenti, Lollobrigida contestato

È morto Roberto Cavalli, lo stilista fiorentino aveva 83 anni

Esplosione a Suviana: trovati tutti i dispersi, sette i morti