ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Würzburg, il giorno dopo l'assurda strage del somalo che ha urlato "Allah Akbar"

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews - AP
euronews_icons_loading
Würzburg, il giorno dopo l'assurda strage del somalo che ha urlato "Allah Akbar"
Diritti d'autore  Michael Probst/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Würzburg, il giorno dopo l'assurda strage.

Candele e fiori, in Barbarossaplatz, a Würzburg, in Baviera, nel sud della Germania, dove venerdì, alle 5 del pomeriggio, un cittadino somalo di 24 anni ha accoltellato a morte tre persone e ne ha ferite altre dieci.

Un pomeriggio di follia

Nel pieno centro della città tedesca (130.000 abitanti), l'uomo si è avventato senza motivo sui passanti - che uscivano da vari negozi - brandendo un grosso coltello, compiendo un'autentica carneficina: solo con l'intervento della polizia, l'aggressore è stato ferito e neutralizzato da un colpo di arma da fuoco ad una gamba.

Michael Probst/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Sangue per le strade di Würzburg.Michael Probst/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Cittadini coraggiosi

I video postati sui social media hanno mostrato alcuni coraggiosi cittadini che hanno circondato l'aggressore tenendolo a bada con sedie e bastoni fino all'arrivo della polizia.

Secondo alcuni testimoni, il somalo ha urlato "Allah Akbar".

"L'aggressore è stato in un ospedale psichiatrico"

Michael Probst/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Joachim Hermann, intervistato sabato dopo l'accaduto: è il ministro bavarese degli Interni.Michael Probst/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Joachim Hermann, ministro dell'Interno della Baviera, traccia l'identikit dell'assassino:

"Secondo le informazioni di cui siamo in possesso, è un uomo di nazionalità somala che vive qui a Würzburg dal 2015, ha vissuto in un rifugio per senzatetto ed è stato recentemente ricoverato in un ospedale psichiatrico a causa di problemi psicologici".

Il Governatore della Baviera, Markus Söder, ha espresso dolore e sgomento alla notizia dell'attacco. ``
Ha scritto su Twitter: "Siamo in lutto con le vittime e le loro famiglie''.

L'aggressore è ora ricoverato in ospedale, per la ferita ad un gamba, ma non è in pericolo di vita.

Il somalo sarebbe arrivato in Europa - e poi in Germania - sbarcando a Lampedusa.