ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le innovazioni della pandemia

Access to the comments Commenti
Di Jeremy Wilks
euronews_icons_loading
Le innovazioni della pandemia
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

È la Settimana della salute su Euronews.Per una settimana, esploriamo le ultime notizie su salute e sanità provenienti da tutta Europa e oltre, analizzando e discutendo gli sviluppi rivoluzionari che stanno definendo il futuro della sanità.In questo servizio scopriamo alcune delle innovazioni e tecnologie che sono state accelerate dalla pandemia.

​Mascherine: "Abbiamo moltiplicato la produzione per 7"

Naturalmente in cima alla classifica ci sono le mascherine. All'inizio della pandemia non ce n'erano abbastanza per tutti, ora sono dappertutto.

​Data la loro onnipresenza, si è creata inevitabilmente della concorrenza. Quelle di R-Pur sono uscite nel 2015 come mascherine anti inquinamento high-tech di fascia alta. Poiché filtrano quasi tutto, incluso il virus del Covid -19, le vendite sono esplose, ci racconta l'ad dell'azienda, Flavien Hello: "Siamo riusciti a fare più 700 per cento, cioè abbiamo moltiplicato per 7 la produzione nel 2020. Ma naturalmente la domanda era talmente forte che non siamo nemmeno riusciti a soddisfarla completamente".

​​

Non solo Amuchina

E poi naturalmente ci sono i prodotti per la disinfezione. Ma se certe superfici potessero pulirsi da sole? Ci ha pensato una startup svizzera, Cleanmotion, inventando la maniglia della porta autopulente. Il presidente di Cleanmotion spiega: "Abbiamo un serbatoio con disinfettante che irriga un anello alla base della maniglia. Dopo che la maniglia è stata usata, l'anello scorre avanti e indietro con il disinfettante".

Allenati in casa

Confinati in casa, molti hanno dovuto pensare a come tenersi in forma, e hanno quindi cominciato ad allenarsi in salotto. ​Una manna per il produttore italiano di attrezzature da palestra Technogym, che segnala un aumento delle vendite in particolare ai fisioterapisti. "Il fatto che molte persone facciano esercizi a casa improvvisandosi ha creato un sacco di incidenti, e quindi poi devono ricorrere al fisioterapista", spiega Nerio Alessandri, fondatore di Technogym.

​Consegne più sicure con i droni

Un'altra azienda la cui attività sta letteralmente decollando, in parte a causa delle restrizioni dovute al coronavirus, è la società irlandese di consegna via drone Manna. L'ad Bobby Healy ne spiega così il successo: "Sono puliti, non c'è contatto umano con i droni. E passiamo il prodotto sotto una luce ultravioletta prima che venga caricato sull'aereo. Sono più sicuri. E non chiedono la mancia".

Journalist • Selene Verri