ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Suez: traffico regolare nel canale. La Ever Given ha ripreso la navigazione

euronews_icons_loading
Suez: traffico regolare nel canale. La Ever Given ha ripreso la navigazione
Diritti d'autore  AHMAD HASSAN/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

La Evergiven è di nuovo a galla. Dopo quasi una settimana di blocco del canale di Suez e di lavori per spostare la portacontainer incagliata, la nave si è rimessa in viaggio.

Ci sono voluti giorni di intenso lavoro, mentre il 10% del commercio globale rimaneva fermo all'imbocco, nel più grande ingorgo di navi cargo della storia, un danno da 8 miliardi e 200 milioni al giorno. L'Autorità del Canale si è messa subito al lavoro per riprendere il transito.

" Le nostre risorse sono sufficienti per accogliere un numero consistente di navi - ha detto il presidente, Osama Rabie - Ci sono quasi 420 imbarcazioni in attesa. 113 navi hanno attraversato il canale nella notte e l'arretrato sarà smaltito in 3 o 5 giorni".

Un'impresa titanica

La Ever Given si è arenata la settimana scorsa. Raddrizzarla è stata un'impresa a cui hanno contribuito 14 rimorchiatori - tra cui due italiani - oltre a diverse escavatrivi e rimorchiatori. Una mano è arrivata dalla marea eccezionalmente alta nella notte di luna piena.

"La squadra di soccorso ha fatto un lavoro eccellente - dice John Konrad, CEO del sito di navigazione gcaptain.com - La situazione era davvero critica quando la portacontainer toccava su entrambe le sponde. C'era il rischio reale di incrinature al centro della nave".

Un incidente che non cambierà le cose

Il problema è come evitare che la stessa situazione si ripeta. Gli esperti sostengono che è improbabile che queste navi, della lunghezza di tre campi da calcio, vengano ridimensionate. Nell'industria del trasporto marittimo navi più grandi significano trasporti più economici.

"Alla fine dell'anno è previsto il passaggio di una nave da 24mila unità container, ancora più grande della Ever Given. Quindi il commercio non si è fermato e non si fermerà. Quando questa classe di navi passa deve avere un rimorchiatore di scorta, o più rimorchiatori in attesa".

Per ora l'unico effetto dell'incidente sarà il ritardo nella consegna del carico.